Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ai propri utenti.

itenfrdejasv

IGP - 2T SPECIAL: CALENDARIO 2018

Presentata la stagione sportiva a Roma presso il forno Maurizi, supporter di #33 Michele Forcella. Numerosi i due tempisti intervenuti dal presente e dal passato: Andrea Calenzo, Claudio Gesi, Marco Carnevale, Max Dagnano, Alberto Ieva, Uccio Milizia, Massimo Brutti.

Durante la presentazione sono stati ripercorsi alcuni passaggi sulle azioni promozionali del sodalizio laziale: il progetto Academy con le sue prove gratuite in pista con l’obiettivo di far conoscere ai giovanissimi ed ai neofiti della Gp le indiscutibili doti propedeutiche e la grande soddisfazione che si prova a guidare una vera moto da competizione. L’ingresso della classe 500 Gp e Special nel campionato IGP, atto dovuto nei confronti del produttore elvetico Suter (500mmx) e di tutti i piccoli artigiani come Polverelli, Carlo Verona, Roberto Pattoni che spinti dai tanti followers avranno ora un nuovo obiettivo: scendere in gara!

Presentato ufficialmente il nuovo campionato 2T Special. La nuova serie promossa dal toscano Claudio Gesi e organizzata dal moto club IGP2T, è dedicata ai possessori di moto Special derivate dalla serie, Gran premio, di nuova concezione, senza alcun vincolo tecnico. In questo campionato saranno protagoniste le opere uniche dei vari artigiani preparatori ormai numerosi nel territorio nazionale. Rivedremo certamente in pista i grandi maestri telaisti come Golinelli o Moretti darsi “battaglia” a suon di innovazioni ma anche progetti alternativi come quello della Vins avranno il loro spazio. Oltre alla competizione classica, saranno stilate classifiche in base al livello di innovazione, bellezza, abilità. Una terna di delegati eletti dal sodalizio sarà preposta al giudizio delle caratteristiche peculiari. A breve saranno pubblicati i dettagli. L’azione promozionale viene evidenziata anche dal particolare corrispettivo del costo licenza Fmi che per il 2018 sarà di 150 euro. Una apposita sezione del sito web www.250gp.it sarà dedicata alla nuova serie con archivio classifiche, breaking news, elenco iscritti e loro schede, archivio fotografico e video. 

Presentato il calendario gare 2018: start da Roma autodromo di Vallelunga il 13 maggio; 17 giugno al Tazio Nuvolari di Cervesina; 15 luglio al Borzacchini di Magione; 4 agosto in Austria sul circuito Red Bull Ring ex Zeltweg (una settimana prima della MotoGp) prove libere e ufficiali al venerdì e gara il sabato; 26 agosto al Mugello (solo per IGP) e chiusura in Croazia sul circuito di Rjieka il 9 settembre (in concomitanza con il mondiale side car). Previste quindi 6 gare per IGP e 5 per la nuova serie 2TSpecial. Per i circuiti esteri saranno ammesse le licenze nazionali o la “One event” munite della “Start permission”.

Ro.Ma.

View the embedded image gallery online at:
http://www.250gp.it/press/comunicati-stampa.html#sigProIde68df86e3a

  • Letto: 2105 volte

Michelotto: il tornitore - il pilota

Michelotto è una figura quasi "leggendaria" nel mondo del web, ricercato dagli utenti nei vari forum e social network, per le sue famose valvole di scarico e testate  per Rs ed Rgv 250. Non tutti riescono a mettersi in contatto con lui, il numero di telefono lo hanno in pochi, non ha un sito internet come le grandi aziende. Poi, come tutte gli argomenti che passono di bocca in bocca, o meglio dire di tastiera in testiera, si creano miti e leggende su chi sia. Ma quindi, chi è Giuseppe Michelotto?

Sicuramente un grande appassionato, che dal 2011 corre nel campionato organizzato da Marchetti, e che provando e testando è riuscito a ricreare pezzi di gran pregio per le ottavo e le quarto di litro.

Nato il 3 Dicembre 1971, vive e lavora a Padova, come tornitore. Ed è da qui che parte la sua storia: "Quella per i due tempi è una passione che coltivo fin da ragazzino. La mia prima moto fù una Cagiva Freccia 125. Era una moto veramente valida, la usavo per tutto, ci ho fatto viaggi, ho imparato a mettere le mani sul motore. Però ci ho fatto anche tanti incidenti..." Ma la cosa non ti ha fermato a quanto pare: "Diciamo che dopo un pò smisi di correre per strada, e cominciai ad affacciarmi al mondo dei circuiti. Iniziai col Motoestate in sella ad una Suzuki Rgv 250, passai successivamente all'Aprilia Rs 250." Per problemi di salute,  hai in seguito interrotto la tua attività di pilota, abbandonando per circa un anno e mezzo le piste: "Dopo essere stato tanto fermo, la voglia di ricominciare era troppo forte, così nel 1998 mi iscrissi all'Aprilia Challenge, sempre in sella alla Rs 250.Ed è in questi anni che è nata l'idea di produrre le famose valvole da solo: "Durante le corse succedeva spesso di rompere le valvole di scarico, non solo a me, ma anche ad altri concorrenti. Ed a volte i danni causati in seguito alla rottura erano gravi: capitava che il pezzo di valvola rotta cascasse dentro il cilindro, puoi immaginare le conseguenze. Cosi, grazie alla mia esperienza di tornitore, mi misi a fare dei test utilizzando materiali più morbidi, che si adattassero meglio all'uso. Iniziai a lavorare su questa cosa intorno al 2000, poi nel 2005 ho iniziato a farle su richiesta, dopo averle testate e migliorate nel corso del tempo. Poi dalle valvole sono passato alle teste e cosi via".

In contemporanea porti avanti la tua attività in pista, parallelamente al lavoro: "Dal '98 in poi ho fatto sempre trofei amatoriali con l'Sp, ma una volta, mi sembra nel 2008, provai una 250 Gp. Il passaggio non fù certo facile, ma quando iniziai a capirla non me ne sono più staccato." Non a caso ti stai dedicando anche alla creazioni di pezzi per le Gp: "Sto cercando di fare pezzi sia per le Honda che per le Aprilia. Sono diventate moto di nicchia, ed è un peccato perchè sono le vere moto da corsa. I pezzi iniziano ad avere costi alti e non è più facile trovarli come qualche anno fa." L'abbandono del 2 tempi da parte delle Case non rende certo la vita facile, agli amanti del due tempi, ma persone come Michelotto sono l'esempio che il 2 tempi può continuare a vivere. Tutto per passione.

View the embedded image gallery online at:
http://www.250gp.it/press/comunicati-stampa.html#sigProId0bb7e9bdae

  • Letto: 8092 volte

VINS all'EICMA

La Vins s.r.l. si propone da quest’anno come la nuova start up innovativa nonchè casa costruttrice di motociclette molto particolari. A seguito dell’esperienza maturata negli ultimi anni presso l’universo Ferrari Auto abbiamo di comune accordo preso coraggio e deciso di separarci. Questo ci ha consentito di fondare già da marzo 2017 questa nuova realtà a Maranello, nel cuore della Motor Valley Italiana.

Il prodotto presentato si compone di due versioni: Vins Duecinquanta e Vins Duecinquanta Competizione. Entrambe le moto godono di soluzioni tecniche innovative, mai viste tutte insieme su un’unica motocicletta, dal telaio monoscocca portante in fibra di carbonio al motore due tempi ad iniezione elettronica. Anche dal punto di vista ciclistico non mancano le novità: la sospensione anteriore si avvale di un sistema a doppio braccio con monoammortizzatore, mentre al posteriore è previsto un monoammortizzatore posizionato trasversalmente a doppia attuazione. Tutte queste caratteristiche rendono il prodotto offerto assolutamente esclusivo: la produzione, in serie limitata, è prevista per l’anno 2018; una parte di essa è costituita da esemplari già preordinati dai futuri proprietari.

La Vins Duecinquanta, in versione stradale, costituisce il punto di ingresso alla gamma avvalendosi di un peso in ordine di marcia che già costituisce un assoluto punto di riferimento per le moto di pari cilindrata e pari categoria: parliamo di soli 95 Kg. La potenza del motore al momento non è definita e verrà resa nota con l’immisione sul mercato. La Vins Duecinquanta Competizione è votata alla pura performance: in questo caso il peso in ordine di marcia non supera i 90 Kg, mentre lo stesso valore vale per la cavalleria ottenendo così un rapporto peso/potenza pari a 1. La filosofia che sta alla base di ogni modello e versione riguarda la ricerca assoluta della leggerezza, dell’efficenza e dell’efficacia su strada ed in pista, per garantire all’utente finale un divertimento continuo che non prevede affaticamento. Ad ogni imput del pilota corrisponde una pronta reazione del mezzo secondo quanto desiderato, rendendo le moto istantanee nelle risposte, comunque sempre sincere nonchè sicura in ogni situazione.

View the embedded image gallery online at:
http://www.250gp.it/press/comunicati-stampa.html#sigProId4ce0a16091

  • Letto: 1095 volte

500GP entra nel campionato

La classe regina entra nel campionato International Grand Prix. Un atto dovuto a completamento di un percorso di recupero del 2T da corsa.

Il mondo racing fatto di ex piloti, piloti, meccanici, appassionati è orfano del 2 tempi. Persino piloti del motomondiale le rimpiangono. L’apertura alla 500gp, sottoposta al settore tecnico della federazione italiana per l’approvazione ufficiale, è un passo decisivo per la rivalutazione dell’intero comparto del 2T.

Una moto come la Suter MMX500 avrebbe un campionato di riferimento su circuiti all’altezza del blasone. Un piccolo costruttore come Cristian Polverelli avrebbe un motivo in più per confrontarsi e migliorare il suo già valido progetto. Ma anche le meravigliose repliche di Alex Arletti potrebbero trovare il loro spazio. E le varie special prodotte in Italia da Fabio Dri e Ludovico Gonella avrebbero una possibilità veramente racing di mostrare il loro potenziale.

Per rendere sicura la convivenza tra le tre classi, 125-250-500, viene sacrificata la piccola ottavo di litro sport production e la presenza della 500 potrebbe essere limitata ai soli circuiti internazionali.

Ro.Ma.

View the embedded image gallery online at:
http://www.250gp.it/press/comunicati-stampa.html#sigProIdf7f49606d2

  • Letto: 10214 volte

Nuova veste grafica per IGP

Una nuova veste grafica per identificare il campionato International Grand Prix riservato alle moto a due tempi. Un lungo studio grafico ha portato a questo risultato: un logo riconoscibile, pochi colori e varie possibilità applicative. Un segno ancora più identificativo è la presenza nel logo del “2 T”.

Un manuale di uso grafico è disponibile in sede.

Ro.Ma.

  • Letto: 459 volte

MUGELLO È DI RONZONI, CACCAMO E TESORI

Un grande successo alla finale del campionato IGP 2017.

Un round anomalo quello del Mugello. L’alta pressione seguita da una temperatura particolarmente elevata ha favorito un’evaporazione anomala. La nebbia persistente nelle prime ore del mattino, dal venerdì, ha indotto la direzione gara a ritardare l’inizio delle attività di pista. Prove ufficiali ridotte da 20 a 15 minuti, warm up annullato e gara accorciata di due giri. Ma non solo. Finalmente giunti allo start, con apripista la Cagiva 500Gp C594, la gara veniva interrotta dopo solo 2 tornate, per la caduta alla San Donato del bergamasco Roberto Erba. Lieve trauma cranico e clavicola fratturata per lui. Procedura di restart e gara di 5 giri per questo bizzarro 8° round IGP.

Jarno Ronzoni (Aprilia Nico Racing) conquista la hole shot e nonostante aver ricevuto  un “avvertimento” alla Savelli (chiusura dell’anteriore) controlla agevolmente i diretti inseguitori, Alessandro Pozzo (Yamaha) e Roger Heierli (Honda). In effetti il duo italo-elvetico, ha ravvivato l’attenzione generale per una serie di sorpassi e controsorpassi avvenuti alla Bucine e alla Scarperia e alla San Donato. Ottimi crono con best lap personale per loro. Pozzo stampa infatti 2.01.06 e Heierli 2.01.70.

Ronzoni con 6 pole position e 8 primi posti si aggiudica la vittoria del campionato 250Gp 2017 seguito dallo svizzero Roger Heierli, Alessandro Pozzo, Giuseppe Michelotto e da Nicola Laurenzi.

In 125Gp vittoria perentoria per il sedicenne Simone Caccamo in forza al Team Biagioli. Il silenzioso toscano ha controllato la situazione ed ha gestito un vantaggio di qualche secondo su Roberto Marchetti (Honda Academy IGP) oggi wild card. Chiude a podio il romano Michele Forcella (Honda Nava Corse), un ottimo best lap personale, 2.09.10, lo manda a casa contento oltre misura. Peccato per Mirco Modesti (Honda Berga) in quanto il toscano ha avuto un problema alla frizione che non gli ha consentito di riprendere il via della competizione al restart.

Andrea Bergamaschini  matematicamente campione 125Gp 2017 al settimo round, si è limitato a vestire i panni di tecnico di Modesti. Il noto preparatore-pilota ha visto antagonista per tutta la stagione il giovane Caccamo che complice una debacle tecnica ai round 5 e 6 (Misano) e 5 vittorie e molti best lap, non è riuscito nell’affondo finale. Seconda piazza per lui in campionato ed a seguire il romano Forcella. Quarto il costruttore pilota Gabriele Gnani e quinto Mirco Modesti.

Discorso diverso per la 250Sp. Il pluricampione in carica Lorenzo Linari oggi si è imbattuto in una giornata negativa. Il coriaceo toscano è stato sbalzato alla Savelli provocandogli una caduta senza conseguenze. Vittoria di giornata per il genovese Massimiliano Tesori (Aprilia Tesori racing) davanti al forte tedesco Patrick Sauter (Aprilia). Conquista il podio l’inossidabile Mario Parente che con Otello Tesori si sono presentati con grande umiltà e sono stati premiati con delle ottime prestazioni personali. Il campionato viene vinto da Lorenzo Linari davanti a Francesco Canelli (oggi assente) e Massimiliano Tesori.

Un ringraziamento doveroso ai partner tecnici Magigas, Domino Group, Forte, Castrol, e tutti gli official sponsor: Gierre Group, De Carli Giancarlo, Guerra Graziano Autotrasporti.

Ro.Ma.

ANALISI TEMPI CLASSIFICA CLASSIFICA RIEPILOGATIVA
icona pdf  icona pdf icona pdf

View the embedded image gallery online at:
http://www.250gp.it/press/comunicati-stampa.html#sigProId40390e01b0

  • Letto: 150 volte

POZZO, CACCAMO, TESORI POLEMAN AL MUGELLO

Due minorenni in pole al Mugello.

Seconda qualifica con asfalto riscaldato da un sole splendente che ha spazzato via la fitta nebbia del mattino. Q2 ridotta di 5minuti, proprio per consentire alla direzione gara di recuperare il tempo perso (oltre 120 minuti) stamani per la nebbia. Quindi solo 5-6 giri utili per stampare un buon crono e Alessandro Pozzo (Yamaha Nico Racing) non si è lasciato scappare l’occasione di prendersi la pole. Il diciassettenne torinese ha fatto volare la sua Tz fino all’ottimo crono di 2.01.61. Ronzoni, Aprilia Nico Racing, a dirla tutta, non avuto modo di mostrare il suo potenziale. Il bergamasco ha stampato un buon 2.02.27 al secondo passaggio ma immediatamente dopo è uscito per noie tecniche. Roger Heierli (Honda) completa la prima fila dello schieramento con un onesto 2.04.43. Cercherà un setting diverso per la gara. Ottima qualifica per il padovano Giuseppe Michelotto in sella alla Honda-Tsr. Con l’ottimo crono di 2.06.16 inaugura la seconda fila insieme ai poleman della 250Sp e 125Gp, Massimiliano Tesori e Simone Caccamo (Honda Biagioli Corse).

Il sedicenne Caccamo con il crono di 2.07.77 ha in scia Mirco Modesti (Honda Berga). Il duo della ottavo di litro è separato sul giro veloce da appena 5decimi. Il romano Michele Forcella (Honda Nava Corse) con un colpo di reni strappa il terzo gradino del podio virtuale al suo team manager, Roberto Marchetti, oggi wild card con una moto libera del progetto Academy.

La classe 250Sp come detto è appannaggio del genovese Tesori. Con il suo best lap personale, 2.06.28, distacca il pluricampione di categoria Lorenzo Linari di oltre 2 secondi. Terzo gradino per il tedesco Patrick Sauter che conferma l’ottimo feeling con il Mugello nonostante abbia compiuto solo 3 tornate.

Appuntamento quindi per la gara alle ore 11.45 (apertura pit lane) 12.00 (start).

Sarà sempre disponibile il servizio live-timing direttamente dalla home page del sito 250gp.it

Ro.Ma.

ANALISI TEMPI CLASSIFICA CLASSIFICA RIEPILOGATIVA

RIEPILOGATIVA CLASSI

icona pdf  icona pdf icona pdf icona pdf

View the embedded image gallery online at:
http://www.250gp.it/press/comunicati-stampa.html#sigProIde682ed2e8d

  • Letto: 887 volte

IGP R.8: QUALIFICA ESTREMA

Q1 PROTAGONISTA LA NEBBIA.

La nebbia protagonista della prima qualifica ha condizionato e sconvolto i valori in campo. Un ritardo di oltre due ore sul programma della giornata di prove ufficiali dovuto alla pessima visibilità ha costretto la direzione di gara a posticipare l’avvio delle qualifiche. IGP125-250 in pista con prova ridotta di 5 minuti per consentire di recuperare nell’arco della giornata almeno una parte del programma. Prime due tornate con commissari di percorso con molte bandiere a striscie proprio per avvertire dello scarso grip. Un timido sole che si affaccia e i piloti più temerari hanno lasciato il segno. Podio provvisorio, best lap 2.12.55, con Ronzoni (Aprilia Nico Racing) Pozzo (Yamaha Nico Racing) e il tedesco Patrick Sauter (aprilia 250Sp) esordiente in IGP. Solo 6° lo svizzero Heierli (Honda). Ottima la prestazione di Luciano Valla (Yamaha Brake Off) preceduto per pochi decimi dall’esperto Massimiliano Tesori (aprilia Tesori Racing).

Il podio provvisorio della 125 Gp è al momento in mano al Bretone esordiente in IGP Timothée Monot esperto di gare stradali. Bella sorpresa per la presenza in questo trio di Lorenzo Tiveron (Honda Golinelli) e di Mirco Modesti (Honda Berga). Alessandro Lecce in forza al progetto Academy IGP vede la zona podio da molto vicino, appena 5 decimi dal toscano. Un plauso alla wild card Fausto Riccò (Honda Brake Off) che nonostante i molti impegni e distrazioni di vario genere segue da vicino Lecce.

Appuntamento quindi per la Q2 alle ore 15.45 e la diretta live-timing.

Ro.Ma.

ANALISI TEMPI CLASSIFICA
icona pdf  icona pdf

View the embedded image gallery online at:
http://www.250gp.it/press/comunicati-stampa.html#sigProId794593a434

  • Letto: 614 volte

GRAN FINALE AL MUGELLO

Gran finale di stagione al Mugello per l’IGP.

La stagione 2017 del campionato International Grand Prix compierà l’atto finale sulle colline toscane del Mugello il fine settimana del 15 ottobre. Una stagione intensa e impegnativa che è iniziata con il debutto assoluto oltre i confini nazionali, al Paul Ricard-Le Castellet, proseguita con l’impegno a Varano de’ Melegari in concomitanza con l’evento Two Stroke is Back! per rientrare poi nel contesto della Coppa Italia Fmi tornando sui circuiti internazionali di Misano, Vallelunga e Mugello. Il 2017, gestione autonoma numero 7, sarà ricordato per una stagione particolare. L’umiltà e l’abnegazione dei primi anni ha lasciato spazio, per una piccola parte di noi, all’individualismo. Nonostante ciò, l’immutato entusiasmo del resto della compagine duetempista ha dato lustro all’impegno profuso dal direttivo del moto club 250 GP.

L’8°round IGP sarà motivo per promuovere l’immagine della Gierre. La nota realtà di Seregno è interlocutore di riferimento per concessionarie di pubblicità, agenzie e studi grafici, allestitori fieristici, studi di architettura ed interior design e chiunque cerchi opportunità sempre nuove per l’immagine e la comunicazione visiva. Impianti di stampa all’avanguardia nel rispetto delle nuove normative ambientali consentono di intervenire in modo risolutivo e competitivo su tutte le esigenze di stampa in piccolo, grande e grandissimo formato, anche con tirature di singolo pezzo. La titolazione di questo ultimo appuntamento sportivo sarà infatti dedicata all’azienda milanese.

Il prosciuttificio valdostano Debosses sarà partner “tecnico” del finale di stagione IGP. L’infaticabile Bruno Fegatelli, noto collezionista di moto ufficiali, è alla guida del progetto di valorizzazione di un prodotto unico nel suo genere: il prosciutto “Jambon de Bosses Dop”. Origini che risalgono al 1397 per questa eccellenza valdostana che il mondo gastronomico ci invidia.

La federmoto ha valorizzato l’impegno del moto club 250 GP nel progetto Academy IGP125 dedicando la locandina di promozione dell’ultimo appuntamento Coppa Italia.

Andrea Bolondi, grande appassionato e collezionista, farà passerella con la sua Cagiva 500 Gp, la 594 affidata da Castiglioni a John Kocinski nel mondiale 1994. Esposizione e giro d’onore per questo gioiello che tutto il mondo due tempista ci invidia.

Andrea Bergamaschini e Jarno Ronzoni, laureati in anticipo campioni IGP 125 e 250, festeggeranno proprio in quest’ultimo round la vittoria delle rispettive classi. Gli ultimi punti disponibili saranno l’obiettivo per le posizioni del podio finale.

Dalla Bretagna un duo di rider francesi sarà protagonista di una lunga strada, 1600km, per far parte della folta schiera di 2T. Alain Dubois accompagnerà Timothée Monot, già rider del Tourist Trophy, al debutto in Italia. Farà sicuramente piacere al trevigiano Lorenzo Tiveron, incontrare il suo collega di corse stradali, al Mugello wild card in sella alla sua Honda 125. Una new entry dalla Germania: Patrick Sauter su Aprilia 250 Sp entra a far parte del plotone della Sp. Insieme a lui ritroveremo per la seconda volta nel 2017 Otello e Massimiliano Tesori (padre e figlio) e il bergamasco Roberto Erba.

Saranno in pista i giovani Simone Caccamo, (sedicenne vincitore di  4 gare) Alessandro Lecce nelle fila del progetto Academy e i meno giovani come Mario Parente. Il toscano, classe 1952, sarà wild card in sella alla sua Aprilia 250 Sp.

Fernando Sanchez Barro, amministratore del portale spagnolo 2TRacing, presiederà questo ultimo appuntamento stagionale proprio per cogliere dal vivo le emozioni del popolo a 2t.

Debutto all’8° round IGP della nuova collaborazione con la ditta di produzione video Racebooking. Video on board (10 telecamere su rispettive moto) e da bordo pista renderanno la comunicazione visiva ancora più professionale con commenti audio di alto valore tecnico.

 Sarà disponibile il servizio live-timing direttamente dalla home page del nostro sito per le prove ufficiali e la gara.  Video interviste saranno trasmesse sul canale social facebook “International grand prix”.

Ro.Ma.


 

Orari:

- Ingresso in paddock: giovedì dalle 14.00 alle 20.00

Segreteria: giovedì  dalle 15.00 alle 20.00 – venerdì dalle 7.30

- Giovedì: Verifiche tecniche sportive: 15.30 -  20.00 e venerdì: 7.45- 10.00 

- Venerdì: 3 prove libere : 11.02 – 12.59 – 15.22

- Sabato: Q1 ore 9.00 – Q2 ore 15.05

- Domenica: warm up 9.00 - gara (apertura pit lane)  11.45 - start . 12.00   

Link programma di gara  http://www.civ.tv/tipologia-documento/programmi-gare-e-prove/

Link prenotazione prove libere http://sistema2.federmoto.it/young/iscrizione_turni_provelibere_00.asp

  • Letto: 756 volte

RONZONI E BERGAMASCHINI CAMPIONI IGP 2017

Vallelunga laurea campioni IGP 2017 Bergamaschini e Ronzoni.

Programma di gara anomalo per il settimo round del campionato International Grand Prix 2017. Un problema tecnico alla safety-car durante una delle gare del sabato ha imposto alla direzione gara un cambiamento degli orari. Infatti la seconda prova ufficiale prevista nel tardo pomeriggio del sabato è stata effettuata invece la mattina della domenica anticipando quindi la gara prevista alle 18.00.

Le mutevoli condizioni meteo hanno fortunatamente condizionato solo l’aspetto dei parametri di temperatura, pressione e umidità e le previsioni di rovesci temporaleschi annunciati già dal venerdì sono stati smentite in pieno. La domenica pomeriggio un caldo sole ha favorito il grip delle coperture in modo eccellente.

Il penultimo appuntamento stagionale ha laureato in anticipo i campioni della 125Gp e 250Gp Andrea Bergamaschini (Honda-Berga) e Jarno Ronzoni (Aprilia-Nico Racing). Per Ronzoni a Vallelunga si è trattato di un autentico Poker: pole position, vittoria, best lap e vittoria del campionato. Una condotta di gara molto accorta con un distacco di appena 24 decimi sullo svizzero Roger Heierli (Honda) lo ha condotto all’obiettivo inseguito dal 2016, anno in cui perse la corsa al titolo per un punto a favore proprio di Heierli.

La gara di Vallelunga premia gli incredibili sforzi e sacrifici del preparatore-pilota Giuseppe Michelotto (Honda Tsr). Il padovano ha subìto durante tutto il fine settimana cedimenti e noie meccaniche ma in gara si è fatto trovare pronto al riscatto conquistando il terzo gradino del podio.

Discorso diverso in 125Gp. Una gara entusiasmante quella delle ottavo di litro ha visto mattatore il sedicenne Simone Caccamo (suo il best lap di 1.50.54) in sella alla Honda gestita magistralmente dal preparatore Vincenzo Biagioli. Il giovane ha nel suo carniere quattro splendide vittorie nel 2017 ma con la mancata qualificazione al round doppio di Misano (problema elettrico) e l’assenza del round di Le Castellet non è riuscito a concretizzare l’obiettivo più importante.

Probabilmente un errore di valutazione tecnica ha condizionato la prestazione di Gabriele Gnani tradendo così le aspettative dei molti followers intervenuti a Vallelunga. In ogni caso è sua la seconda piazza precedendo Mirco Modesti (Honda-Berga). Proprio il toscano si è reso protagonista di una prestazione di altissimo livello tecnico e sportivo. Infatti dopo un pessimo avvio Modesti recupera posizioni su posizioni con sorpassi da manovale ma in breve una scivolata al tornantino lo costringe ad un nuovo recupero. Altri sorpassi mozzafiato, altri azzardi che rendono la sua rincorsa al podio da incorniciare nella storia dell’Igp. Ma anche alle spalle della zona podio ci sono stati vari episodi che hanno entusiasmato spettatori e piloti stessi. Armando Narduzzi, al rientro in 125Gp dopo un assenza di 10 anni, perde la terza posizione nelle ultime tornate a favore proprio di Modesti. Bergamaschini lento allo start, recupera posizioni trovando sulla sua rincorsa un coriaceo Luciano Valla (Yamaha 250) che ha chiuso tutte le porte e probabilmente da quel momento ha perso la lucidità. Subisce il nuovo sorpasso di Modesti e sul finire della gara anche quello di Marchetti (Honda-Academy) e di Michele Forcella (Honda-Nava). Nelle ultime due tornate proprio i due romani si sono resi protagonisti di grandi sorpassi. Peccato per la scivolata al “semaforo” di Forcella che alla curva precedente aveva infilato con un sorpasso da antologia Marchetti. Rimonta in sella e chiude la gara rimanendo in classifica e con l’obiettivo di incamerare pochi ma importanti punti ai fini della generale.

Un doveroso ringraziamento ad Andrea Lazzarin titolare della Driver Car Service title sponsor del round romano, Fabio Martini della società Forum intervenuto per la prima volta ad assistere ad una gara del campionato.

Ottima la prestazione delle coperture Bridgestone Battlax sia per la 125Gp che per la 250Gp che hanno offerto un ottimo grip.

Appuntamento per il finale di stagione che si terrà al Mugello il fine settimana del 15 ottobre 2017.

Ro.Ma.

CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSI
icona pdf  icona pdf

View the embedded image gallery online at:
http://www.250gp.it/press/comunicati-stampa.html#sigProId40d6a5ff5d

  • Letto: 984 volte
Sottoscrivi questo feed RSS