Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ai propri utenti.

itenfrdejasv

5°R. Mugello: Ronzoni di forza

  • Letto 3425 volte
  • Email
  • Print Friendly and PDF
In evidenza 5°R. Mugello: Ronzoni di forza
Vota questo articolo
(2 Voti)

Il 5° Round del IGP, che si sta svolgendo al Mugello, sta emozionando l’intero paddock della Coppa Italia.

Molti sono i motivi di interesse: i piloti giapponesi arrivati in Italia proprio per misurarsi con gli europei hanno portato delle moto molto rare: Suzuki RGV 250 GAMMA VJ23 e Honda NSR250 MC21.

Purtroppo una caduta nella "libera 2" ha estromesso Masakazu Matsumoto dalla gara. Frattura delle costole per lo sfortunato pilota nipponico.

Da registrare la prematura uscita di scena di Giuseppe Michelotto, caduto alla curva "Arrabbiata 1" a causa di una perdita di aderenza. Il padovano ha riporta la frattura della caviglia e del dito mignolo della mano.

Ronzoni è arrivato al Mugello con l’orgoglio ferito e ha dettato legge in Q1. Sua la pole provvisoria con l’ottimo crono di 1.59.57.

La seconda piazza di questa qualifica è di Roberto Marchetti con il tempo di 2.02.49; chiude questo podio provvisorio Roger Heierli su Honda.

Lo svizzero; attuale capoclassifica con 6 punti di vantaggio su Ronzoni, ha grandi chance di vittoria del Campionato.

Per la 125 GP, Pozzo (Honda) potrebbe amministrare il 5°Round con tranquillità visto il vantaggio accumulato durante il Campionato, ma fa comunque registrare la pole provvisorio con un ottimo 2.07.62.

Davis Castellani (Honda), caparbio alfiere del progetto Academy Gp, è sul secondo gradino con 2.10.92. Buon terzo gradino per il trevigiano Lorenzo Tiveron (Honda) con il crono di 2.13.45.

Come da pronostico, Massimiliano Tesori (Aprilia), conquista la pole provvisoria della classe 250SP con il best lap di 2.07.81.

Il già campione 2016, Lorenzo Linari, è in seconda piazza con un crono "tranquillo", 2.11.55.

Il terzo gradino del podio provvisorio è di Manolo Verdi con il tempo di 2.12.96.

La 125 SP sta offrendo in questo finale di stagione uno spettacolo incredibile.

Scagnetti, Fortini e Modesti divisi in campionato da una manciata di punti, se le danno di santa ragione. Nessun calcolo preventivo e nessuna strategia, ma solo sete di vittoria per questi specialisti della Sport.

La pole provvisoria è di Scagnetti con il crono di 2.13.3, segue Fortini a 44 millesimi e Modesti a 2.4 secondi.

Appuntamento quindi per la Q2 alle ore 17.48.

Ro.Ma.

icona pdf

CLASSIFICA

 

icona pdf

ANALISI TEMPI