Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ai propri utenti.

itenfrdejasv

Caccamo, Ronzoni e Linari trio Mugelliano

  • Letto 1235 volte
  • Email
  • Print Friendly and PDF
  • Video
In evidenza Caccamo, Ronzoni e Linari trio Mugelliano
Vota questo articolo
(1 Vota)

Meteo benevolo per la gara del 4°Round IGP al Mugello. Le previsioni di pioggia date per sicure, sono risultate sbagliate, regalando una gara ricca di emozioni.

Allo spegnersi del semaforo rosso, il più lesto è Jarno Ronzoni (Aprilia - Nico Racing). Lo svizzero Roger Heierli (Honda) lo segue da vicino con in scia il perugino Danilo Gori (Aprili - Billi Racing).

Partenza sbagliata per il diciasettenne Alessandro Pozzo (Yamaha - Team della Madonna). Nonostante scattasse dalla prima fila, il torinese si ritrova leggermente attardato alla San Donato e poi un piccolo contatto con Soheil Ayari (Yamaha) gli fa perdere contatto con il trio di testa. Intanto Ayari di ritrova in quarta posizione grazie anche ad una partenza eccezionale.

Alla fine della prima tornata Ronzoni transita in testa alla gara, seguito da vicino da Heierli e da Gori.

Marchetti (Aprilia - Nava Corse) è appena attardato per la gestione del sorpasso ai danni del francese Ayari.

Fino alla settima tornata, a parte i sorpassi di Michelotto (Honda), le posizioni rimangono invariate.

Un buon recupero di Marchetti su Gori diventa da quel momento oggetto d'interesse degli appassionati. Sorpassi e controsorpassi tra i due catalizzano l'attenzione dei tanti spettatori fino a concludersi al decimo giro, con la conquista del podio da parte del romano, che fa stampare anche la miglior velocità (260.8 km/h).

La rimonta di Pozzo si ferma alla quinta posizione finale, giusto dietro a Gori.

Ottima prestazione di Michelotto, al rientro al Mugello dopo la rovinosa caduta dell'ottobre passato.

La Wild Card Yuri Frigenti (Honda - Nico Racing), conquista la settima pizza con un ottimo best lap personale, 2.05.95.

Simone Caccamo (Honda - BIagioli Corsa) cala il tris proprio sul circuito di casa. Il sedicenne fiorentino ha regolato con autorevolezza l'esperto duo di inseguitori, Andrea Bergamaschini (Honda - Berga) e Mirco Modesti (Honda - Berga). Suo anche il best lap della 125GP, 2.07.61, miglliorandosi di oltre due secondi dalle prove ufficili.

Lorenzo Linari (Aprilia - Linari Racing) è profeta in patria per la classe 250Sp. Il plurititolato di categoria, forte della pole position, conquista la vittoria di misura du Massimiliano Tesori (Aprilia - Tesori Racing).

Un altro genovese conquista il terzo gradino del podio, Alessandro Amadei (Aprilia - Tesori Racing).

Da segnalare l'ottimo rendimento delle coperture Bridgestone Battlax che hanno consentito delle ottime prestazioni ai piloti di tutte le classi.

Appuntamento quindi per il 5° e 6° Round (gara doppia) a Misano Adriatico, nel week-end del 23 luglio.

Ro.Ma.

ANALISI TEMPI CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSI
icona pdf icona pdf icona pdf

Video