Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ai propri utenti.

itenfrdejasv

R2. IGP pronostici rispettati

  • Letto 2164 volte
  • Email
  • Print Friendly and PDF
  • Video
In evidenza R2. IGP pronostici rispettati
Vota questo articolo
(1 Vota)
Il secondo round della IGP, titolato Lotus Roma, ha visto la partecipazione di oltre 35 piloti. Il carattere di queste categorie a due tempi coinvolge sempre più appassionati provenienti anche delle categorie a quattro tempi. Si è creato un gruppo molto affiatato che fa sperare in un futuro con sempre più piloti. 
In questo secondo round si sono svolte due gare separate per la 125 e la 250.
 
Il primo start è stato quello delle ottavo di litro che ha visto il patron del campionato, Roberto Marchetti su Aprilia GP, conquistare la vittoria di misura su uno scatenato Alessandro Pozzo (Honda). Il sedicenne ha recuperato in pochi passaggi gli oltre tre secondi di ritardo patiti nello start.
Gli ultimi due passaggi sono stati decisivi per la assegnazione della vittoria.
Marchetti migliorando la sua prestazione proprio in quel particolare momento taglia per primo il traguardo con un vantaggio di 3 decimi. Buona prestazione del rookie del progetto Academy Davis Castellani su Honda che conquista il terzo gradino del podio.
 
La 125 SP è terra di conquista di Mirco Modesti su Aprilia. Il toscano, oltre ad essere un ottimo preparatore, si conferma veloce ed incisivo. Con un ottimo passo regola agevolmente il ritorno del bicampione Daniele Scagnetti. Prestazione al di sotto delle proprie aspettative del giovane Lorenzo Fortini, oggi terzo. Leader di classifica diventa quindi Mirco Modesti seguito molto da vicino da Fortini.
 
Lo start della 250 ha visto lo svizzero Roger Heierli su Honda leader per le due tornate iniziali controllando il recupero del poleman Jarno Ronzoni sulla Aprilia del Nico Racing Team.
Ai due fuggitivi si è accodato il perugino Danilo Gori su Aprilia che nelle tornate a seguire è riuscito ad impensierire il duo di testa in varie occasioni. Al nono giro, complice il doppiaggio di alcuni piloti, Heierli conquista la testa della corsa ma con un ulteriore colpo di reni il bergamasco Ronzoni ritorna in testa al giro successivo fino ad arrivare a tagliare per primo il traguardo con un vantaggio di appena cinque decimi sullo svizzero. Best lap per Ronzoni con un tempo di 1’15”41, appena 8 centesimi più veloce dello svizzero. Ottima la prestazione di Danilo Gori che pur avendo subito un ritardo importante ha avuto un ottimo passo gara.
 
Max Tesori su Aprilia porta a casa la vittoria della 250 SP. Il genovese con un ottimo passo regola di oltre cinque secondi il toscano Lorenzo Linari campione in carica e leader di campionato. Ottimo terzo Alessandro Amadei, oggi wild card.
Alla premiazione ha assistito Giorgio Polidori della agenzia Awine, supporter storico del campionato IGP. “Sono molto soddisfatto del lavoro di promozione svolto dal motoclub 250GP. Lo spirito del campionato IGP è comune al mio pensiero in fatto di socialità e amicizia, qualità oggi rare in molti sport” ha dichiarato sotto il podio.
Appuntamento quindi a Misano Adriatico il 24 luglio per il terzo round del campionato IGP.

Ro.Ma.

CATEGORIA 125   

icona pdf

ANALISI TEMPI

icona pdf

CLASSIFICA 

 

         
CATEGORIA 250  

icona pdf

ANALISI TEMPI

icona pdf

CLASSIFICA

icona pdf

CLASSIFICA CLASSI

Video