Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ai propri utenti.

itenfrdejasv

IGP 2016: Il titolo è di Heierli

  • Letto 1744 volte
  • Email
  • Print Friendly and PDF
In evidenza IGP 2016: Il titolo è di Heierli
Vota questo articolo
(1 Vota)

Il meteo è stato clemente e ha regalato un discreto grip, nonostante le abbondanti piogge della notte.

Presente al Mugello Enrico Guerra, cotitolare dell’azienda "Guerra Graziano Autotrasporti " di Pesaro, oggi sponsor del round finale del campionato IGP 2016.

Allo spegnersi del semaforo, scatta subito al comando Jarno Ronzoni del Nico Racing Team, seguito a ruota da Roger Heierli su Honda.

Roberto Marchetti (Aprilia) alla prima curva sbaglia l’entrata e perde una posizione in favore di Teresio Isola (Yamaha).

L’attenzione dei molti spettatori presenti era catalizzata sul risultato di Marchetti, in quanto, se si fosse interposto tra Heierli e Ronzoni, quest’ultimo avrebbe vinto il Campionato.

Un errore nella scelta dello pneumatico ha tolto dalla zona podio il patron del Campionato.

Entusiasmante rimonta del perugino Danilo Gori che, partito dai box, strappa l’ultimo gradino del podio al Marchetti.

Peccato per Ronzoni che, pur vincendo quattro delle cinque gare del Campionato non concretizza il sogno di vittoria, complice anche il ritiro al 4°Round di Imola.

Il Mugello incorona il torinese Alessandro Pozzo come campione 2016 della classe riservata alla 125 GP. Il sedicenne avrebbe potuto gestire con relax il 5° Round dato che aveva bisogno di pochi punti ma ha comunque trovato la motivazione per migliorare ulteriormente il crono personale del Mugello.

Secondo in gara e in campionato per il rookie del progetto Academy GP, Davis Castellani (Honda).

Molto positiva l’esperienza d’inserimento di questi giovani nel progetto Academy, che infatti dopo questo primo anno verrà riproposto anche per la stagione 2017.

La SP125 ha regalato grandi emozioni: Daniele Scagnetti (Aprilia) oggi in forma smagliante ha battagliato fin dall’inizio con il gruppetto Modesti-Fortini. Mirco Modesti, complice un problema tecnico, proprio nelle ultime battute di gara, viene affiancato da Lorenzo Fortini alla curva Savelli e l’impatto è stato imprevedibile. Grande spavento in seguito alla violenta caduta dei due piloti, ma fortunatamente nessuna conseguenza.

La SP250 ha visto ha visto un autentico mattatore del 5°Round, Massimiliano Tesori (Aprilia). Il genovese ha vinto in veste di Wild Card tre round del Campionato a cui ha partecipato. Oggi ha guidato in scioltezza e il già campione 2016, Lorenzo Linari, ha dovuto accontentarsi del secondo gradino del podio.

Completa il podio Alessandro Amadei su Aprilia.

Un ringraziamento agli sponsor tecnici Arai-Ber, Magigas, NW Sport e Castrol e agli official sponsor Awine, De Carli Giancarlo, Guerra Graziano Autotrasporti, Lotus-Roma e Biomedic.

Ro.Ma.

icona pdf    icona pdf   icona pdf
CLASSIFICA   CLASSIFICA CLASSI   ANALISI TEMPI