Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ai propri utenti.

itenfrdejasv

IGP R4 - Colpo di scena: Imola è di Heierli

  • Letto 2241 volte
  • Email
  • Print Friendly and PDF
In evidenza IGP R4 - Colpo di scena: Imola è di Heierli
Vota questo articolo
(2 Voti)

Il 4° Round del Campionato International Grand Prix verrà ricordato per molto tempo. La IGP è stata ospite nel contesto del CIV, dove erano presenti molte squadre e piloti del mondiale GP e Sbk.

Il sibilo inconfondibile del 2T da corsa ha colpito, positivamente, tutti i professionisti del massimo campionato nazionale gestito direttamente dalla FMI. Un’organizzazione impeccabile sia dal punto di vista sportivo che tecnico ha messo sotto i riflettori le mai dimenticate moto da Gran Premio.

La novità di questo round è che il capo classifica Jarno Ronzoni del Nico Racing Team ha subìto un problema tecnico che lo ha costretto al ritiro al 6° giro.

Il bergamasco è approdato sulle rive del Santerno forte del vantaggio accumulato con le vittorie dei primi tre round (19 punti di vantaggio su Heierli). Nonostante una superlativa pole position (1.59.77) e il best lap in gara (2.00.54) torna a casa senza punti.

Roger Heierli (Honda) sta vivendo probabilmente la sua migliore stagione agonistica di sempre. Lo svizzero, infatti, ha avuto quest’oggi un passo costante che gli ha permesso, dopo il ritiro di Ronzoni, di vincere agevolmente e con distacco.

Nelle battute iniziali, Paolo Favalli (Aprilia) in seguito ad un contatto con un altro pilota alla 3a curva del Tamburello finiva a terra senza poter riprendere la corsa.

Successivamente la testa della gara vedeva in testa Ronzoni seguito da Heierli e Binucci (Aprilia); ma qui, all’inizio della seconda tornata, arriva un secondo colpo di scena: l’Aprilia di Binucci innesca una violenta derapata che proietta il perugino in un pericoloso high side. Ne esce fortunatamente solo con una forte contusione al polso e il pensiero fisso di voler risalire in sella nel prossimo round.

Intanto la terza piazza era in mano al francese 8 volte campione Nazionale di Formula, Soheil Ayari, davanti a Giuseppe Michelotto (Honda TSR).

Roberto Marchetti (Aprilia), dopo un pessimo start, comincia una forsennata rimonta che lo porta giro dopo giro sempre più avanti, fino a conquistare una meritata piazza d’onore sopravanzando il francese Ayari (Yamaha). Quarta piazza per il perugino Danilo Gori (Aprilia), seguito da Giuseppe Michelotto.

Pronostico rispettato in SP250: Lorenzo Linari, caparbio toscano, nonostante il cedimento meccanico nelle libere di venerdì, è riuscito a raddrizzare un week-end iniziato male. Infatti, grazie alla vittoria di Imola, conquista con un round di anticipo la corona del campionato Sport 250 2016.

Seconda piazza in gara per Luca Petrini (Aprilia Nico Racing Team) e terza per l’altro toscano Manolo Verdi (Aprilia).

La GP125 vede il mattatore Alessandro Pozzo leader incontrastato; con la vittoria del 4° round il torinese è a un passo dal titolo 2016.

Secondo posto per Davis Castellani su Honda. Il pilota laziale, complice forse una scivolata alla variante bassa nel Warm Up del mattino, non è riuscito a migliorare le sue prestazioni in gara. Ottimo terzo per Alessandro Montagner oggi Wild Card.

La SP125 di Imola è terra di conquista di Daniele Scagnetti. Il romagnolo, oggi in gara anche nella Sport4T, ha guidato e gestito la posizione con grande determinazione e a nulla sono le valse le ottime prestazioni cronometriche dei suoi inseguitori.

Mirco Modesti e Lorenzo Fortini seguono nell’ordine fermando rispettivamente il crono a 2.15.93 e 2.15.46.

Ottima prestazione delle coperture Bridgestone Battlax che equipaggiano le classi 125GP, 250GP e SP250.

Ro.Ma.

icona pdf    icona pdf   icona pdf
CLASSIFICA   CLASSIFICA CLASSI   ANALISI TEMPI