Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ai propri utenti.

itenfrdejasv

GRAN FINALE A VARANO

  • Letto 495 volte
  • Print Friendly and PDF
In evidenza GRAN FINALE A VARANO
Vota questo articolo
(2 Voti)

Il fine settimana del 7 ottobre 2018 il campionato International Grand Prix approderà a Varano dè Melegari per il round finale. Una stagione molto intensa, arricchita dalla presenza di molti piloti minorenni. Tempo di bilanci, positivi per tutto il comparto del 2 tempi da corsa. L’evento Two Stroke is Back! ha raddoppiato l’impegno riportando i collezionisti e gli appassionati per la seconda volta in pista nel 2018, contando nel totale più di 100 adesioni. Il progetto Academy dedicato ai giovani ha coinvolto 3 giovanissimi, Scorpaniti, Campaci e Caccamo. Questi ragazzi hanno portato un’aria di entusiasmo che ha ravvivato l’ambiente. Le promozioni dei test conoscitivi in sella alle Honda 125 Gp stanno facendo avvicinare tanti giovani che non hanno mai sentito da vicino il sibilo del 2T. Inoltre l’adesione al progetto Academy 2019 da parte dei tecnici più blasonati è un’ulteriore iniezione di vitalità per tutto il mondo del 2T.

Con il round 6 si torna al programma di gara di due giorni. Sabato 6 ottobre dedicato alle prove libere e nel pomeriggio alla prima prova ufficiale. Domenica 7 con al mattino la seconda ufficiale e al pomeriggio la gara.

Gara infuocata per la 125Gp: il leader di campionato, Andrea Campaci, arriva al round finale con un buon margine (13 punti) sul vice campione 2017 Simone Caccamo. Appena sotto di 3 punti dal fiorentino è Alex Scorpaniti. Mirco Modesti, sotto di 5 punti da Scorpaniti, conoscendolo non farà conti preventivi. Il livornese punterà al massimo bottino per togliersi lo sfizio di vincere almeno un round nel 2018. Le vittorie 2018 fin qui sono state 2 per Caccamo, 1 per Gnani, 1 per Campaci e 1 per Scorpaniti.

Discorso diverso per la 250Gp. Jarno Ronzoni arriva a Varano con il titolo già in tasca. Il bergamasco in forza al Nico Racing by Balestrazzi ha conquistato la targa di campione 2018 già al round Croazia. Un’ulteriore prova di forza in una stagione che ha visto protagonista il diciottenne Alessandro Pozzo per la prima parte di stagione (sue le vittorie dei primi due round). Pozzo ha “regalato” all’avversario il round 3 di Magione (caduta in gara) ma soprattutto ha commesso un grave errore al round croato. Il torinese è “volato” nella prima prova ufficiale dopo aver stampato la pole position. Ronzoni non è riuscito a strappargli l’ottima pole, ma la Yamaha di Pozzo nella caduta ha subito danni tali da non permettergli di affrontare la gara. Peccato, perché avremmo assistito sicuramente ad un confronto epico. L’inossidabile Roger Heierli potrebbe insidiare la seconda piazza in campionato. Mentre Giuseppe Michelotto potrebbe agguantare la quarta piazza finale. Andrea Bertelli ha scelto questo round per il ritorno in pista dopo 15anni scegliendo la 125Gp, classe che lo ha già visto protagonista. Simone Zamboni, diciassettenne di Savona, sta ultimando gli accordi con Tiziano Del Rio per portare in pista un’altra Honda 125Gp.

Per gli appassionati internauti sarà sempre disponibile il servizio live-timing direttamente dalla home page del sito www.250gp.it

Ro.Ma.

Orari:

accesso paddock venerdì 6/10 dalle 18.00

sabato: prove libere open pit lane ore 8.45-12.15  libera 1 Igp 12.15 libera 2 Igp 14.10 Qualifica1 ore 16.00

Domenica: qualifica 2 ore 11.05 gara : 15.00 (apertura pit lane) 15.10 start (14 giri)