Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ai propri utenti.

itenfrdejasv

IGP A RIJEKA

Il round 5 del campionato International Grand Prix, appena 15 giorni dopo la tappa fiorentina del Mugello, avrà un teatro d’eccezione: nel fine settimana del 9 settembre 2018 il circuito di Grobnik / Rijeka ospiterà una tappa del campionato mondiale sidecar e come gara di contorno è stato scelto il campionato Igp 125-250.

Il contatto diretto con la direzione del circuito croato è iniziato nel dicembre 2017. Questo è l’unico evento organizzato e gestito direttamente dalla società titolare dell’impianto. Un’organizzazione di alto livello sotto ogni profilo che assicura la puntuale e precisa assistenza sia in paddock che in pista.  La riasfaltatura del circuito effettuata nei mesi invernali e il restyling delle strutture completano il quadro generale proposto per il debutto dell’Igp in terra croata.

Un accordo con la società croata prevede una tappa del campionato Igp per le prossime tre stagioni. Il circuito croato, lunghezza 4168 mt 15 curve con senso anti orario, ha ospitato il moto mondiale fino all’anno 1990. Le trasformazioni politiche nazionali hanno in seguito condizionato fortemente l’attività racing fino ad arrivare ai giorni nostri con un rinnovato entusiasmo dettato da una politica intelligente della giovane Presidente croata Kolinda Grabar-Kitarovic.

La titolazione di questo gran premio è abbinata alla società Awine. La nota agenzia di rappresentanza, capo fila del settore horeca laziale, è supporter del campionato Igp dal 2014. Il titolare Giorgio Polidori è un grande appassionato di moto e motori a due tempi.

Sarà la prima volta in terra croata per molti dei piloti iscritti. I giovani del progetto Academy igp potranno avere l’occasione di conoscere un tracciato “vecchia maniera” con riferimenti difficili da memorizzare e soprattutto il senso anti orario inusuale nei circuiti italiani. Questa tappa rappresenta un sicuro arricchimento del bagaglio tecnico/sportivo per tutti i partecipanti.

Per gli appassionati internauti sarà garantito il servizio live-timing direttamente dalla home page del sito www.250gp.it

Ro.Ma.

Programma orario

Venerdì 7/9: libera1 10.00 – libera2 12.35 – libera3 14.40

Sabato 8/9: Q1 10.15 – Q2 13.25

Domenica 9/9: warm up 10.10 – gara: apertura pit lane 14.00 – start 14.15

  • Letto: 45 volte

MUGELLO UNIVERSO 2T

Il campionato International Grand Prix 125-250 si prepara per il girone di ritorno. La quarta delle sei tappe si disputerà sul circuito internazionale del Mugello il fine settimana del 26 agosto 2018.

Un tracciato rimasto invariato negli ultimi 40 anni, facile quindi il riferimento per tutti i piloti del moto mondiale, della motoGp, e delle gare nazionali. Ogni pilota può confrontare il proprio best lap e cercare di migliorarsi ogni volta ne abbia l’occasione. Un tracciato impegnativo (5,245 mt) con lunghe chicane anticipate da scollinamenti dove i riferimenti sono particolarmente difficili da memorizzare. Teatro di innumerevoli duelli con colpi di scena proprio sulla linea del traguardo, il “Mugello” è il circuito per eccellenza del contesto mondiale. Il campionato Igp 125-250 a due tempi è da sempre presente in questo circuito.

La titolazione del quarto round è dedicata al supporter Giancarlo De Carli, nota azienda produttrice di accessori metallici per la realizzazione di borse, cinture e calzature. Una collaborazione nata con la stagione sportiva 2016 e che si rinnoverà probabilmente anche per il 2019.

Nella classe 250Gp, il campione in carica Jarno Ronzoni (Aprilia-Nico Racing) arriva al Mugello con 10 punti di vantaggio sul diciottenne Alessandro Pozzo (Yamaha-Team della Madonna). A Magione per il round precedente, Pozzo ha incassato uno zero che ha rovinato il ruolino di marcia trionfale che lo aveva visto protagonista a punteggio pieno nei primi due round. Lo svizzero Roger Heierli (Honda) in questa stagione sembra meno aggressivo ma al Mugello lo aspettiamo per il riscatto. Daniele Scagnetti (Honda) parteciperà per la terza volta come wild card. Il modenese senza la pressione da risultato, sarà libero di esprimere tutto il suo potenziale su un circuito che lo ha visto molte volte vincitore in 125Sp. Per Leandro Dotsikas (Yamaha) sarà la prima volta racing in Italia. Il ventottenne greco di origini italiane ha nel suo carniere ben 9 vittorie nel campionato nazionale ed è quindi atteso ad una buona prestazione.

Nella classe 125Gp, il discorso è diverso. Almeno 6 piloti sono in grado di aggiudicarsi la gara del Mugello. Il trio di giovani talenti del progetto Academy Igp, Alex Scorpaniti (15anni) Andrea Campaci (15anni) e Simone Caccamo (17anni) con Mirko Gennai (15anni) wild card in forza al Team Biagioli Corse, dovrà vedersela con i meno giovani Mirco Modesti e Gabriele Gnani. Proprio quest’ultimo, vincitore a Magione, sarà il riferimento sul tracciato toscano viste le indubbie doti velocistiche del propulsore auto costruito. Il punteggio tra il trio Academy e Modesti è molto corto e Gnani correrà senza fare calcoli visto che in classifica ha due zeri per la mancata partecipazione alle prime gare. Caccamo leader del campionato con all’attivo 7 vittorie in Igp in sella alla moto del team Biagioli, ha lasciato la compagine pistoiese e si appresta ad iniziare un nuovo percorso sportivo con il team interno Academy. Una scelta coraggiosa che denota come il diciassettenne abbia le idee chiare su come gestire la sua carriera. Al Mugello tornerà in Igp anche il quattordicenne Manuel Macrelli del Team Flash Motor bissando così la partecipazione del round 3 di Magione. Al primo anno a ruote alte, il riminese sta accumulando esperienza per affrontare la stagione 2019 con maggiore autorevolezza.

Sempre disponibile per gli appassionati internauti il servizio live-timing direttamente dalla home page del sito www.250gp.it

Ro.Ma.

PROGRAMMA DI GARA

 

  • Letto: 298 volte

MAGIONE E’ DI GNANI E RONZONI

Caldo afoso per il terzo round dell’International Grand Prix disputato a Magione. Start alle 15.20 per la gara più seguita del contesto Coppa Fmi con 23 partenti.

La hole shot è di Jarno Ronzoni con alle spalle Roger Heierli e Daniele Scagnetti. Alessandro Pozzo recupera una pessima partenza e già al primo passaggio recupera sul battistrada. Pozzo, forza l’andatura ma con una manovra azzardata finisce con le ruote sul cordolo interno dell’ultima curva e con un rovinoso high side finisce fuori gara.

Bel duello tra Daniele Scagnetti e Roger Heierli anche se in classifica allo svizzero viene assegnato un ritardo di 20 secondi per partenza anticipata che lo porterà a classificarsi comunque sul terzo gradino del podio.

In 125Gp grande gara di Gabriele Gnani su Mirco Modesti e Andrea Campaci. Gnani ha condotto in testa tutti i 16 giri gestendo con grande freddezza il piccolo vantaggio che aveva sul quindicenne Campaci (Honda Academy Igp). Modesti (Honda-Berga E.E.) ha studiato gli avversari per tutta la gara e con un colpo di reni all’ultimo giro conquista il best lap (1.17.04) e strappa la seconda piazza a Campaci per soli 5 millesimi di secondo.

Pessima giornata per il capo classifica Simone Caccamo. Il nuovo motore montato nella notte precedente non ha posto in condizione il diciassettenne fiorentino di poter competere con i suoi diretti antagonisti.

Peccato per la scivolata della mascotte Manuel Macrelli che lo ha tolto di mezzo anzitempo.

Per le speciali classifiche riservate ai piloti wild card e Over, hanno svettato rispettivamente Scagnetti, Peruzzi, Becker e Ronzoni, Gnani, Heierli.

Appuntamento per il round 4 che si disputerà sul circuito del Mugello il fine settimana del 26 agosto.

Ro.Ma.

CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSI ANALISI TEMPI
icona pdf icona pdf icona pdf

  • Letto: 294 volte

CAMPACI E RONZONI FIRMANO LE POLE

La seconda prova ufficiale viene firmata da Andrea Campaci, quindicenne in forza al progetto Academy Igp, e Jarno Ronzoni su Aprilia del Nico Racing Team.

Una Q2 caratterizzata dalla temperatura meno aggressiva, si è disputata alle 9.25, e da una interruzione per caduta di Giuseppe Michelotto al sedicesimo minuto. Fino a prima dell’interruzione la pole della 125Gp era in mano a Gabriele Gnani con il buon crono di 1.17.44 ma alla ripresa dell’attività Campaci e Scorpaniti siglano i migliori crono proprio nell’ultimo giro disponibile con pole di Campaci 1.17.21 e secondo tempo per Scorpaniti ad appena 96millesimi. Chiude questa terna di qualificazione della 125Gp, Gnani con il crono dell’inizio turno. Modesti a pochi millesimi dalla zona podio si conferma come riferimento di classe. Il capo classifica, Simone Caccamo, come già visto nei precedenti round, non entra in bagarre, lasciando aperti i giochi per la gara.

Alessandro Pozzo, ha provato a strappare la pole a Ronzoni, mostrando un ottimo passo in vista della lunga gara (16 giri). Pozzo nella fase successiva all’interruzione prova il tutto per tutto, come da suo carattere, ma non riesce a chiudere il giro perfetto. Quindi Pole della Q1 confermata per Ronzoni che gli vale la prima casella sullo schieramento. Roger Heierli su Honda chiue in la prima fila davanti a Daniele Scagnetti, oggi wild card su Honda.

Appuntamento per questo pomeriggio alle 15:10 per l’apertura cancello pit lane e start alle 15.20.

CLASSIFICA CLASSIFICA RIEPILOGATIVA ANALISI TEMPI
icona pdf icona pdf icona pdf

  • Letto: 139 volte

LA Q1 E’ DI RONZONI E CAMPACI

Prima prova ufficiale all’insegna del caldo torrido. La pole provvisoria sfugge per una manciata di millesimi al capo classifica della 250Gp, Alessandro Pozzo (Yamaha team della Madonna). Il diciottenne torinese, arrivato a Magione con i segni di una fastidiosa allergia epidermica, ha tirato fuori le unghie tenendo in mano la pole fino al tredicesimo passaggio. Un coriaceo Ronzoni (Aprilia Nico Racing) la strappa al torinese proprio all’ultima tornata disponibile con il buon crono di 1.14.74. Bella prestazione dell’emiliano Daniele Scagnetti in sella ad una Honda che chiude questo podio virtuale con il tempo di 1.16.79. Lo svizzero Roger Heierli (Honda) a seguire con il crono di 1.17.39.

Andrea Campaci su Honda (Academy Igp) conquista la pole provvisoria con il crono di 1.17.54. Il milanese ha impressionato favorevolmente per l’ottimo passo costantemente al di sotto del 1.18.00. Mirco Modesti (Honda Berga E.E.) è molto vicino al quindicenne con il tempo di 1.17.61 ma il passo sembrerebbe meno costante. Chiude il podio provvisorio l’inossidabile Gabriele Gnani con l’ottimo crono di 1.18.10. Ovviamente il cesenate conquista la speciale classifica riservata alla velocità massima con 200,6 è davanti al bolognese del progetto Academy Igp Alex Scorpaniti (199,6) e al pilota Academy-Biagioli, Simone Caccamo (196). Il fiorentino, capoclassifica a punteggio pieno, è sembrato prendere le misure al tracciato perugino per poi staccare il suo best lap di 1.18.32.

Appuntamento per la seconda prova ufficiale domenica 15 luglio alle ore 9.25.

Sempre disponibile il servizio live-timing direttamente dalla home page del sito web www.250gp.it.

Ro.Ma.

CLASSIFICA ANALISI TEMPI
icona pdf icona pdf

  • Letto: 190 volte

IGP TORNA A MAGIONE

Il fine settimana del 15 luglio 2018 il campionato International Grand Prix farà tappa a Magione. Il tortuoso tracciato perugino autentica palestra dei campioni più blasonati, metterà alla prova una selezione di due tempisti composta da una agguerrita schiera di minorenni e un’altrettanto coriaceo plotone di meno giovani. La mascotte più giovane spetta a Manuel Macrelli (14 anni) in forza al team Flash Motor che farà l’esordio in campionato nonostante gli impegni già in atto al Civ in premoto3. Il trio Academy Andrea Campaci (15anni), Alex Scorpaniti (15anni), Simone Caccamo (17anni) e Alessandro Pozzo (18anni) completeranno la schiera dei giovani.

I diversamente giovani, sono capitanati da Rocco Tedesco. Il milanese wild card a Magione è impegnato a tempo pieno nella galassia Epoca sport. Non poteva mancare Alberto Peruzzi compagno di mille avventure di Tedesco, e un grande appassionato del due tempi quale è Claudio Gesi impegnato stabilmente anche lui nel mondo Epoca sport.

Daniele Scagnetti, già bi campione italiano sport 125,  rientra in campionato in sella alla sua Honda 250 creando una certa aspettativa. Dalla germania avremo il ritorno di una vecchia conoscenza, Marcel Becker, che lasciato momentaneamente il 4t, si godrà il fine settimana perugino in sella alla sua Yamaha 250.

Esordio in 250gp per il napoletano Francesco Canelli. Lascia infatti la Suzuki per una fiammante Yamaha Tz ottimamente preparata da Vincenzo Biagioli.

Ritorna in pista Andrea Lazzarin in sella alla sua Yamaha 250. Il milanese, supporter del campionato con la sua azienda Driver Car Service farà spalla al padovano Michelotto.

I giovani Simone Caccamo su Honda 125gp (Academy by Biagioli Corse) e Alessandro Pozzo su Yamaha 250gp (Team della Madonna) dopo i primi due round disputati a Vallelunga e Cervesina arrivano a Magione a punteggio pieno. Dovranno vedersela con una folta schiera di contendenti e lo spettacolo non mancherà di sicuro.

Questo round sarà titolato “Grand Prix Awine 125-250” proprio per evidenziare il gemellaggio con la nota agenzia di rappresentanza facente capo a Giorgio Polidori.

Sarà garantito il servizio live-timing per le prove ufficiali e la gara.

Orari :

Sabato 14/7: prove libere 9.50 – 11.30 – 13.10

Sabato: Q1 ore 15.25

Domenica 15/7: Q2 ore 9.25

Domenica: gara (apertura pit lane)  14.40 - start . 14.50 sulla distanza di km 40,112 – 16 giri

  • Letto: 312 volte

EDIZIONE BIS DEL TSB & 2TSPECIAL TROPHY

A grande richiesta dei partecipanti viene ripetuto il Tsb&2TSpecial Trophy L’evento esclusivamente dedicato alle moto a due tempi si svolgerà nel contesto “Varano Vintage” a cura dell’autodromo di Varano e avrà inizio domenica 16 settembre 2018. Come per l’edizione di giugno saranno protagonisti gli amatori che scenderanno in pista divisi in due gruppi. Otto turni (da 15 minuti) di prove libere cronometrate con partecipanti divisi in due gruppi: “Amatori” ed “Esperti”.

La sicurezza è sempre protagonista dell’evento TSB: i partecipanti sono divisi in due gruppi a seconda del grado di esperienza che verrà rilevata con i tempi dichiarati nel modulo iscrizione e monitorati durante tutto l’evento. Tutti i turni saranno cronometrati ma solo l’ultimo (il quarto) di ogni gruppo sarà preso in considerazione per la speciale selezione basata sulla regolarità. Nell’ultimo turno di prove cronometrate di ciascun gruppo il best lap sarà il riferimento per il calcolo dei migliori tre crono di ciascun conduttore. I crono con meno distacco tra loro daranno vita alla selezione per il podio.

Sono previste premiazioni per ogni gruppo con prodotti agricoli del territorio e buoni sconto per l’edizione 2019. Il costo d’iscrizione al 2T Special Trophy è di euro 150 che comprende anche un cappellino 2TSpecial ufficiale. Gli spazi dedicati al mercatino, mostra e scambio saranno gratuiti fino ad esaurimento degli spazi. Confermato il piazzamento sulla collinetta con ingresso in pit lane direttamente dal cancello di fine corsia.

Ro.Ma.

COME ISCRIVERSI

  • Letto: 409 volte

AWINE Official Sponsor IGP

Nuovo accordo di partnership tra il moto club IGP2T e l’agenzia di rappresentanza Awine. Marchi prestigiosi come Gaja, Weinbach, Dal Forno, Gosset, Chateau Margaux, Riedel, sono solo alcuni dei outsider che fanno parte del bouquet di proposta .  La clientela è fortemente vocata alla selezione di qualità di vini, distillati e champagne dove Giorgio Polidori, ad dell’agenzia,  è un vero maestro. Lotti prestigiosi vengono assegnati al top dell’hotellerie e ai ristoranti stellati. 

Nelle varie tappe del campionato Igp 2018, sarà proposto un banco di assaggio della selezione enologica dell’agenzia Awine.

Ro.Ma.

  • Letto: 112 volte

POZZO E CACCAMO MITICI

Il secondo round titolato Gierre Group sarà ricordato a lungo per i continui colpi di scena. Allo start il più lesto alla prima curva è il poleman Ronzoni seguito da Tesori (250sp) e dallo svizzero Heierli. Nel corso della terza tornata il diciottenne Alessandro Pozzo su Yamaha arriva negli scarichi di Jarno Ronzoni e con un sorpasso da manuale inizia ad inanellare giri veloci. Un distacco che arriva a fine gara a 5 secondi. Best lap per il torinese con il crono di 1.23.47 che migliora così il crono della qualifica di oltre sei decimi. Terzo posto virtuale per il veloce Massimiliano Tesori su Aprilia 250sp, virtuale in quanto la classifica per classi vede comunque Roger Heierli ai piedi del podio della classe 250gp. Lo svizzero ha perso il confronto con il genovese Tesori per un guasto al cambio elettronico. Quarto e quinto posto rispettivamente per Luciano Valla e Teresio Isola ambedue su Yamaha.

Grande gara della classe 125gp. Posizioni invertite ad ogni passaggio per il quartetto composto da Simone Caccamo su Honda del Team Biagioli-Academy, Mirco Modesti del team Berga evolution e del duo Academy Igp Alex Scorpaniti e Andrea Campaci.

Caccamo con all’attivo la vittoria del primo round è arrivato sul circuito Tazio Nuvolari senza alcun test alle spalle. Un inizio in sordina aveva fatto presagire una gara anonima. Il fiorentino in gara non si è risparmiato e alla fine oltre alla vittoria conquista anche il best lap con il crono di 1.26.35. All’ultimo dei 15 giri previsti, sembrava che Scorpaniti potesse farcela a vincere ma con il gioco delle scie è stato sopravanzato da Modesti. Quarto posto per il milanese Campaci che nonostante qualche occasione nel corso della gara per mettersi tra Scorpaniti e Modesti è rimasto alle loro spalle praticamente seguendoli come un ombra. I quattro finiscono la gara con un distacco di 80 centesimi dal vittorioso Caccamo.

Per la speciale classifica wild card il podio è andato a Tesori, Amadei e Ricco’.

L’altra classifica riservata ai piloti Over il podio vede Ronzoni, Roger Heierli e Luciano Valla.

Da segnalare l’ottimo rendimento degli pneumatici Bridgestone Battlax  e l’ottimo partenariato tecnico di Magigas e Castrol.

Appuntamento al terzo round che si terrà a Magione il 14-15 luglio 2018.

Ro.Ma.

icona pdf icona pdf icona pdf
 ANALISI TEMPI CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSI

  • Letto: 342 volte

SCORPANITI E RONZONI DANNO LE CARTE IN Q2

La seconda qualifica di Cervesina sconvolge i piani di Pozzo e Campaci. La Q2 disputata alle ore 10.05 in condizioni di grip molto differenti dalla Q1 ha visto svettare in pole position il bergamasco Jarno Ronzoni su Aprilia (250gp) e per la 125gp il quindicenne Alex Scorpaniti, alfiere del progetto Academy.

Il crono di Ronzoni, 1.23.87, è il nuovo primato di classe, lascia il diciottenne Pozzo (Yamaha) a 28 centesimi, chiude la prima fila lo svizzero Roger Heierli (Honda).

Per la 125gp il crono di 1.26.09 vale la pole per Alex Scorpaniti dell’Academy che è anche il riferimento di classe. Andrea Campaci, compagno in Academy, è attardato di appena 60 centesimi e chiude questo podio virtuale per la griglia di partenza Mirco Modesti.

Grande attesa per le nuove soluzioni di setting che adotteranno tutti i piloti impegnati visto le previsioni di caldo torrido per il pomeriggio.

Appuntamento quindi per la gara alle ore 14.50 (apertura pit lane) e alle 15.00 per lo start.

 Ro.Ma

icona pdf icona pdf icona pdf
 ANALISI TEMPI CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSI

  • Letto: 224 volte
Sottoscrivi questo feed RSS