Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ai propri utenti.

itenfrdejasv

A PODIO CACCAMO E SCORPANITI

  • Letto 75 volte
  • Print Friendly and PDF
  • Video
In evidenza A PODIO CACCAMO E SCORPANITI
Vota questo articolo
(1 Vota)

Il round finale del campionato International Grand Prix 125 verrà ricordato per le mutevoli condizioni di grip del circuito. Il meteo a Varano dè Melegari ha riservato sorprese e i piloti sono stati molto impegnati per la ricerca del grip ideale.

L’esperienza del trentaduenne Mirco Modesti in sella alla Honda del team Berga E.E. ha fatto la differenza. Il toscano con una guida brillante ma fluida ha interpretato al meglio le condizioni di grip senza essere mai stato impensierito da Simone Caccamo oggi ottimo secondo. Alex Scorpaniti chiude il podio con un lieve distacco.

Andrea Campaci, con una condotta di gara accorta, si è piazzato ai piedi del podio. Partito unicamente per conservare il vantaggio accumulato in ottica titolo, dopo la vittoria al Mugello, ha cominciato a fare calcoli conquistando oggi un meritatissimo titolo di campione International Grand Prix 125 2018.

Campaci, esordiente in 125gp, con il suo modo particolare di approcciarsi al racing, si è accattivato la simpatia di tutto il paddock Igp.

Un ringraziamento particolare è indirizzato a Bridgestone Italia per il supporto al progetto Academy con la fornitura delle coperture Bridgestone Battlax GP3, a Magigas per la fornitura del carburante x-flame 102, a Domino Racing, Arai-Ber per i caschi ceduti in comodato, Vircos per le speciali convenzioni d’acquisto.

Ro.Ma.

Video