Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ai propri utenti.

itenfrdejasv

NUOVO TEST ACADEMY A LATINA

Si è svolto giovedi 2 agosto 2018 a Latina sul circuito Il Sagittario, un nuovo test conoscitivo del progetto Academy. Un test organizzato all’ultimo momento in modo da prendere una giusta pausa per le vacanze estive e dare modo a tre giovani di testare la 125Gp.

Ha aperto il test Andrea Palleschi di 13 anni. Classe 2004, il ragazzo di Isola del Liri provincia di Frosinone, è iscritto al campionato R125 Cup 4t, ma già da tempo coltiva la passione per il 2t da corsa. Un passato recente in 125Sp per allenamento è approdato in 4t ma non sembra molto soddisfatto. Ha avuto un approccio molto rispettoso della Honda messagli a disposizione e giro dopo giro ha preso la giusta confidenza chiudendo la terza sessione con il best lap di giornata del gruppo in 1.08.25.

Addirittura due ragazze hanno animato il test di Latina, segno che la 125gp piace anche al gentil sesso. Nicole Cicillini, diciottenne di Ladispoli provincia di Roma, e Sabrina Della Manna di Anguillara Sabazia. Iscritta in pianta stabile al campionato Centro Italia 300 ss, Nicole Cicillini monta per la seconda volta in sella alla piccola ottavo di litro e in effetti si è trovata quasi da subito a suo agio. Il suo crono migliore, sul totale di due turni, è stato 1.13.15. Discorso diverso per Sabrina Della Manna. La quindicenne iscritta al trofeo monomarca R300 Cup dopo sole 3 tornate, di cui l’ultima in 1.11.41 prende la strada dei box fermando il suo test. Forse la caduta del mattino (sulla sua R300) e la difficoltà nell’adattarsi alla 125Gp, ha creato un mix di sensazioni negative che l’hanno indotta a rimandare a fine campionato il test sulla 2t.  

Ospite d’eccezione è stato Davide Stirpe, campione italiano in carica della 600ss. Il ventiquattrenne romano sarà nel 2019 il tutor-coach del progetto Academy e in questa occasione ha voluto assistere a questo test in terra laziale per rendersi conto del potenziale del progetto. Dopo un’attenta visione del comportamento dei piloti convocati, Stirpe si è messo in gioco. Passati oltre 8 anni dall’ultima stagione (2010) in 125Gp, Davide si è reso disponibile a rimontare in sella ad una ottavo di litro. Risultato? 11 tornate fermando il cronometro su 1.04.23, niente male per un pilota ormai 4tempista…

Appuntamento per il prossimo test Academy che si terrà a Varano dè Melegari il prossimo 1 settembre 2018.

Caccamo cambia squadra

Simone Caccamo, attuale leader del campionato Igp, cambia squadra. Il diciassettenne fiorentino in forza al team Biagioli Corse con cui ha vinto cinque gare nel 2017 (2° assoluto) e le prime 2 gare del 2018, lascia il sodalizio pistoiese per approdare nel team Academy Igp.

Una decisione sofferta ma a quanto pare obbligata. L’ultima gara del campionato, 3° round di Magione, è stata il teatro della rottura del rapporto tra Simone e il team manager-tecnico Vincenzo Biagioli.

Non ero più in linea con la direzione tecnica dettata dal Biagio, senza alcuna possibilità di essere ascoltato e di far valere le mie convinzioni, ho deciso di comune accordo grazie a mio papà e Roberto Marchetti di lasciare la struttura. Ringrazio la disponibilità di Roberto ad accogliermi nel team interno Academy dove sono convinto di trovare un ambiente più sereno. Questa la dichiarazione di Caccamo.

Roberto Marchetti: Ho lavorato duramente per supportare Simone, ma la sua serenità e tranquillità viene prima di tutto. Questo passaggio nel team interno Academy avviene proprio a metà del campionato e con l’impegno di tutta la squadra cercheremo di mettere in condizione tutti i ragazzi di fare bene.

Segue intervista a Simone Caccamo alla fine del test effettuato a Varano il 28 luglio 2018.

 

ACADEMY: A VARANO IL TEST 2019

Sabato 28 luglio si è svolto a Varano dè Melegari il test ufficiale del progetto Academy Igp 2019. Un test che ha richiesto un’organizzazione particolare per la gestione dei ragazzi minorenni di cui alcuni sprovvisti della licenza Fmi. Il supporto della direzione autodromo è stato fondamentale per il corretto svolgimento del test.

 I primi a scendere in pista sono stati Matteo Pruni (16anni) e Simone Zamboni (17anni). Il sedicenne, forse sottovalutando le potenzialità della Honda 125Gp messagli a disposizione, alla fine del primo giro compie un errore e si ritrova nella ghiaia terminando in quel momento il suo test.  Buona la prova invece per Zamboni. Il savonese, fermo nel 2018 per la cronica mancanza di budget, con uno stile smaliziato porta a casa il best lap di giornata con il crono di 1.19.00.

Alla ripresa dell’attività il primo a scendere in pista è Alessandro Ambrosi  di Perugia (18anni) seguito da Francesca Cagna (14anni) e da Simone Bonamici (13anni). Il trio di licenziati Fmi ha condotto ottimamente il test (3 entrate da 10 minuti per ogni convocato). La piccola cuneese, ascoltati i consigli del box, ha affrontato la terza sessione a testa bassa conquistando all’ultima tornata il best lap del gruppo con il crono di 1.21.90. Per Bonamici un passo costante con il miglior giro in 1.22.10 e per Ambrosi ultima tornata in 1.23.89. Per Ambrosi il traffico in pista è stato più evidente e probabilmente con un pochino di tranquillità sarebbe stato in grado di abbassare ulteriormente il tempo.

Il prossimo test ufficiale si svolgerà a settembre sempre sul circuito Riccardo Paletti di Varano dè Melegari.

Ro.Ma.

Il tutor - coach

I giovani piloti saranno costantemente seguiti dal campione italiano della 600ss 2017, Davide Stirpe, tecnico federale. Tutor di livello, motivatore in paddock, Stirpe metterà a disposizione dei piloti Academy Igp la sua militanza in 125Gp su cui ha basato i fondamentali della sua carriera.

Breafing/debriefing in aula e monitoraggi a bordo pista saranno le azioni principali che il tecnico produrrà durante i test collegiali e le gare del campionato Igp.

Le squadre Academy 2019

Con la stagione 2019 il progetto Academy allarga gli orizzonti: in ottica di reclutamento di giovani piloti e valorizzazione delle moto a due tempi, noti team manager-tecnici di provata esperienza come Roberto Bava, Marco Cipriani, Enzo Antonucci, Giacomo Refrigeri, Gennaro Citarella, Ezio Pironi, Tiziano Del Rio metteranno a disposizione moto (Honda 125rs) e competenze alle identiche condizioni economiche effettuando lo stesso percorso del progetto Academy Official.

 Il piazzamento in paddock sarà a ridosso del bilico ufficiale Igp in gazebi con un’unica immagine Academy Igp creando così un villaggio Racing: ogni pilota verrà seguito dal rispettivo meccanico e team manager.

Academy Official 2018

Il progetto Academy è nato con la stagione 2016 con un discreto successo. Il team interno “Academy Official” è una sorta di capo fila per il progetto Academy Igp 2019: con la stagione agonistica 2019 il format viene allargato alle varie squadre satellite.

Nel 2018 entrano nel progetto i piloti Alex Scorpaniti e Andrea Campaci, quindicenni provenienti dal Civ Premoto3 e Simone Caccamo (17anni) affidato alla squadra esterna Biagioli Corse. I giovani  hanno scelto questo percorso di formazione proprio per le caratteristiche uniche del progetto: impegno economico sostenibile, azione propedeutica del 2 tempi, le piste (6) tutte diverse, l’immagine e la comunicazione ad alto livello.

 

CAMPACI SUL PODIO

Caldo torrido per il round 3 IGP disputato a Magione. Andrea Campaci è il più lesto allo start tra i piloti Academy e per tutta la gara ha seguito da vicino il battistrada Gabriele Gnani. In alcuni momenti della lunga gara (16giri) in effetti il quindicenne milanese ha avuto diverse occasioni per conquistare la leadership ma così non è stato. Un passo gara molto costante per lui e Gnani (1.17.40 – 1.17.70) ma non sufficiente a contenere l’attacco di Mirco Modesti che proprio nell’ultima tornata strappa la seconda piazza a Campaci e conquista il best lap con il crono di 1.17.04.

Discorso diverso per Alex Scorpaniti. Con un “lungo” alla curva Merzario, dovuta alla presenza di aria nella pompa freni, il quindicenne bolognese non riesce ad agganciare i diretti antagonisti. Simone Caccamo, in forza al team esterno Academy by Biagioli, non è mai entrato in gara. Il motore cambiato la notte precedente non è stato all’altezza del motore usato nelle precedenti gare.  

Appuntamento per il round 4 che si disputerà sul circuito del Mugello il fine settimana del 26 agosto 2018.

Ro.Ma.

CAMPACI IN POLE POSITION

Prestazione magistrale del duo Academy Igp in Q2 a Magione. Andrea Campaci con un colpo di reni proprio allo scadere del tempo a disposizione strappa la pole position all’esperto Gabriele Gnani in coppia con il suo compagno Alex Scorpaniti. Pole con 1.17.21 con Scorpaniti distante appena 96 millesimi. Simone Caccamo, complice il rodaggio per il nuovo motore, si è “nascosto” ma non tradisce le aspettative. Il diciassettenne capo classifica, ha usato la stessa tattica sia a Vallelunga sia a Cervesina. Ovviamente i giovani centauri dovranno vedersela con i diversamente giovani Modesti e Gnani.

Gara alle 15.20 con il servizio live-timing disponibile sulla home page del sito www.125gp.it

Sottoscrivi questo feed RSS