Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ai propri utenti.

itenfrdejasv

MUGELLO UNIVERSO 2T

  • Letto 298 volte
  • Print Friendly and PDF
In evidenza MUGELLO UNIVERSO 2T
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il campionato International Grand Prix 125-250 si prepara per il girone di ritorno. La quarta delle sei tappe si disputerà sul circuito internazionale del Mugello il fine settimana del 26 agosto 2018.

Un tracciato rimasto invariato negli ultimi 40 anni, facile quindi il riferimento per tutti i piloti del moto mondiale, della motoGp, e delle gare nazionali. Ogni pilota può confrontare il proprio best lap e cercare di migliorarsi ogni volta ne abbia l’occasione. Un tracciato impegnativo (5,245 mt) con lunghe chicane anticipate da scollinamenti dove i riferimenti sono particolarmente difficili da memorizzare. Teatro di innumerevoli duelli con colpi di scena proprio sulla linea del traguardo, il “Mugello” è il circuito per eccellenza del contesto mondiale. Il campionato Igp 125-250 a due tempi è da sempre presente in questo circuito.

La titolazione del quarto round è dedicata al supporter Giancarlo De Carli, nota azienda produttrice di accessori metallici per la realizzazione di borse, cinture e calzature. Una collaborazione nata con la stagione sportiva 2016 e che si rinnoverà probabilmente anche per il 2019.

Nella classe 250Gp, il campione in carica Jarno Ronzoni (Aprilia-Nico Racing) arriva al Mugello con 10 punti di vantaggio sul diciottenne Alessandro Pozzo (Yamaha-Team della Madonna). A Magione per il round precedente, Pozzo ha incassato uno zero che ha rovinato il ruolino di marcia trionfale che lo aveva visto protagonista a punteggio pieno nei primi due round. Lo svizzero Roger Heierli (Honda) in questa stagione sembra meno aggressivo ma al Mugello lo aspettiamo per il riscatto. Daniele Scagnetti (Honda) parteciperà per la terza volta come wild card. Il modenese senza la pressione da risultato, sarà libero di esprimere tutto il suo potenziale su un circuito che lo ha visto molte volte vincitore in 125Sp. Per Leandro Dotsikas (Yamaha) sarà la prima volta racing in Italia. Il ventottenne greco di origini italiane ha nel suo carniere ben 9 vittorie nel campionato nazionale ed è quindi atteso ad una buona prestazione.

Nella classe 125Gp, il discorso è diverso. Almeno 6 piloti sono in grado di aggiudicarsi la gara del Mugello. Il trio di giovani talenti del progetto Academy Igp, Alex Scorpaniti (15anni) Andrea Campaci (15anni) e Simone Caccamo (17anni) con Mirko Gennai (15anni) wild card in forza al Team Biagioli Corse, dovrà vedersela con i meno giovani Mirco Modesti e Gabriele Gnani. Proprio quest’ultimo, vincitore a Magione, sarà il riferimento sul tracciato toscano viste le indubbie doti velocistiche del propulsore auto costruito. Il punteggio tra il trio Academy e Modesti è molto corto e Gnani correrà senza fare calcoli visto che in classifica ha due zeri per la mancata partecipazione alle prime gare. Caccamo leader del campionato con all’attivo 7 vittorie in Igp in sella alla moto del team Biagioli, ha lasciato la compagine pistoiese e si appresta ad iniziare un nuovo percorso sportivo con il team interno Academy. Una scelta coraggiosa che denota come il diciassettenne abbia le idee chiare su come gestire la sua carriera. Al Mugello tornerà in Igp anche il quattordicenne Manuel Macrelli del Team Flash Motor bissando così la partecipazione del round 3 di Magione. Al primo anno a ruote alte, il riminese sta accumulando esperienza per affrontare la stagione 2019 con maggiore autorevolezza.

Sempre disponibile per gli appassionati internauti il servizio live-timing direttamente dalla home page del sito www.250gp.it

Ro.Ma.

PROGRAMMA DI GARA