Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ai propri utenti.

itenfrdejasv

MUGELLO È DI RONZONI, CACCAMO E TESORI

Un grande successo alla finale del campionato IGP 2017.

Un round anomalo quello del Mugello. L’alta pressione seguita da una temperatura particolarmente elevata ha favorito un’evaporazione anomala. La nebbia persistente nelle prime ore del mattino, dal venerdì, ha indotto la direzione gara a ritardare l’inizio delle attività di pista. Prove ufficiali ridotte da 20 a 15 minuti, warm up annullato e gara accorciata di due giri. Ma non solo. Finalmente giunti allo start, con apripista la Cagiva 500Gp C594, la gara veniva interrotta dopo solo 2 tornate, per la caduta alla San Donato del bergamasco Roberto Erba. Lieve trauma cranico e clavicola fratturata per lui. Procedura di restart e gara di 5 giri per questo bizzarro 8° round IGP.

Jarno Ronzoni (Aprilia Nico Racing) conquista la hole shot e nonostante aver ricevuto  un “avvertimento” alla Savelli (chiusura dell’anteriore) controlla agevolmente i diretti inseguitori, Alessandro Pozzo (Yamaha) e Roger Heierli (Honda). In effetti il duo italo-elvetico, ha ravvivato l’attenzione generale per una serie di sorpassi e controsorpassi avvenuti alla Bucine e alla Scarperia e alla San Donato. Ottimi crono con best lap personale per loro. Pozzo stampa infatti 2.01.06 e Heierli 2.01.70.

Ronzoni con 6 pole position e 8 primi posti si aggiudica la vittoria del campionato 250Gp 2017 seguito dallo svizzero Roger Heierli, Alessandro Pozzo, Giuseppe Michelotto e da Nicola Laurenzi.

In 125Gp vittoria perentoria per il sedicenne Simone Caccamo in forza al Team Biagioli. Il silenzioso toscano ha controllato la situazione ed ha gestito un vantaggio di qualche secondo su Roberto Marchetti (Honda Academy IGP) oggi wild card. Chiude a podio il romano Michele Forcella (Honda Nava Corse), un ottimo best lap personale, 2.09.10, lo manda a casa contento oltre misura. Peccato per Mirco Modesti (Honda Berga) in quanto il toscano ha avuto un problema alla frizione che non gli ha consentito di riprendere il via della competizione al restart.

Andrea Bergamaschini  matematicamente campione 125Gp 2017 al settimo round, si è limitato a vestire i panni di tecnico di Modesti. Il noto preparatore-pilota ha visto antagonista per tutta la stagione il giovane Caccamo che complice una debacle tecnica ai round 5 e 6 (Misano) e 5 vittorie e molti best lap, non è riuscito nell’affondo finale. Seconda piazza per lui in campionato ed a seguire il romano Forcella. Quarto il costruttore pilota Gabriele Gnani e quinto Mirco Modesti.

Discorso diverso per la 250Sp. Il pluricampione in carica Lorenzo Linari oggi si è imbattuto in una giornata negativa. Il coriaceo toscano è stato sbalzato alla Savelli provocandogli una caduta senza conseguenze. Vittoria di giornata per il genovese Massimiliano Tesori (Aprilia Tesori racing) davanti al forte tedesco Patrick Sauter (Aprilia). Conquista il podio l’inossidabile Mario Parente che con Otello Tesori si sono presentati con grande umiltà e sono stati premiati con delle ottime prestazioni personali. Il campionato viene vinto da Lorenzo Linari davanti a Francesco Canelli (oggi assente) e Massimiliano Tesori.

Un ringraziamento doveroso ai partner tecnici Magigas, Domino Group, Forte, Castrol, e tutti gli official sponsor: Gierre Group, De Carli Giancarlo, Guerra Graziano Autotrasporti.

Ro.Ma.

ANALISI TEMPI CLASSIFICA CLASSIFICA RIEPILOGATIVA
icona pdf  icona pdf icona pdf

Caccamo, Ronzoni e Linari trio Mugelliano

Meteo benevolo per la gara del 4°Round IGP al Mugello. Le previsioni di pioggia date per sicure, sono risultate sbagliate, regalando una gara ricca di emozioni.

Allo spegnersi del semaforo rosso, il più lesto è Jarno Ronzoni (Aprilia - Nico Racing). Lo svizzero Roger Heierli (Honda) lo segue da vicino con in scia il perugino Danilo Gori (Aprili - Billi Racing).

Partenza sbagliata per il diciasettenne Alessandro Pozzo (Yamaha - Team della Madonna). Nonostante scattasse dalla prima fila, il torinese si ritrova leggermente attardato alla San Donato e poi un piccolo contatto con Soheil Ayari (Yamaha) gli fa perdere contatto con il trio di testa. Intanto Ayari di ritrova in quarta posizione grazie anche ad una partenza eccezionale.

Alla fine della prima tornata Ronzoni transita in testa alla gara, seguito da vicino da Heierli e da Gori.

Marchetti (Aprilia - Nava Corse) è appena attardato per la gestione del sorpasso ai danni del francese Ayari.

Fino alla settima tornata, a parte i sorpassi di Michelotto (Honda), le posizioni rimangono invariate.

Un buon recupero di Marchetti su Gori diventa da quel momento oggetto d'interesse degli appassionati. Sorpassi e controsorpassi tra i due catalizzano l'attenzione dei tanti spettatori fino a concludersi al decimo giro, con la conquista del podio da parte del romano, che fa stampare anche la miglior velocità (260.8 km/h).

La rimonta di Pozzo si ferma alla quinta posizione finale, giusto dietro a Gori.

Ottima prestazione di Michelotto, al rientro al Mugello dopo la rovinosa caduta dell'ottobre passato.

La Wild Card Yuri Frigenti (Honda - Nico Racing), conquista la settima pizza con un ottimo best lap personale, 2.05.95.

Simone Caccamo (Honda - BIagioli Corsa) cala il tris proprio sul circuito di casa. Il sedicenne fiorentino ha regolato con autorevolezza l'esperto duo di inseguitori, Andrea Bergamaschini (Honda - Berga) e Mirco Modesti (Honda - Berga). Suo anche il best lap della 125GP, 2.07.61, miglliorandosi di oltre due secondi dalle prove ufficili.

Lorenzo Linari (Aprilia - Linari Racing) è profeta in patria per la classe 250Sp. Il plurititolato di categoria, forte della pole position, conquista la vittoria di misura du Massimiliano Tesori (Aprilia - Tesori Racing).

Un altro genovese conquista il terzo gradino del podio, Alessandro Amadei (Aprilia - Tesori Racing).

Da segnalare l'ottimo rendimento delle coperture Bridgestone Battlax che hanno consentito delle ottime prestazioni ai piloti di tutte le classi.

Appuntamento quindi per il 5° e 6° Round (gara doppia) a Misano Adriatico, nel week-end del 23 luglio.

Ro.Ma.

ANALISI TEMPI CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSI
icona pdf icona pdf icona pdf

Ronzoni, Linari e Caccamo polemen

Seconda qualifica ricca di sorprese. A parte la conferma di Ronzoni in 250GP, subito dietro c'è stato un rimescolamento degli inseguitori. Heierli e Pozzo conquistano la prima fila divisi da appena 4 centesimi - 2.03.92 per lo svizzero.

Marchetti e Gori li seguono a pochi decimi. Le aspettative sono ovviamente positive per la gara di questo 4° Round.

In 250 Sport, Linari conquista la pole con il crono di 2.07.45. Sovverte infatti il pronostico che vedeva favorito Tesori. Il duo della sport è diviso da appena 2 decimi. A seguire l'altro genovese Amadei, che chiude questo podio della pole.

In 125 GP, il sedicenne Caccamo (2.09.76) conquista la pole per appena 25 centesimi sul capo classifica Bergamaschini. Petrini, in ottima forma nonostante l'affanno per la sistemazione della moto in seguito alla caduta, rimane sul podio con il tempo 2.10.50. Modesti si vede soffiare la terza casella per appena 21 millesimi.

Previsto il Warm-up alle 9.15 e la gara per le 14.15 (Start). Sempre disponibile il servizio live timing sempre sul sito.

ANALISI TEMPI CLASSIFICA RIEPILOGATIVA
icona pdf icona pdf icona pdf

R4 Q1: Ronzoni, Tesori e Petrini

Il Mugello accoglie con tutti gli onori le moto da gran premio. L'ottima prestazione del bergamasco Ronzoni (Aprilia - Nico Racing) gli è valsa la pole provvisoria, con il crono di 2.00.45.

Roberto Marchetti (Aprilia - Nava Corse) è il capofila di un agguerrito gruppo di inseguitori: Alessandro Pozzo (Yamaha - Team della Madonna), lo svizzero Roger Heierli (Honda) e Danilo Gori (Aprilia - Billi Racing) sono infatti racchiusi in 13 decimi.

Sorpresa col botto: Luca Petrini (Honda - Nico Racing Team) conquista la pole provvisoria della 125GP nonostante una scivolata alla curva Poggio Secco. Il coriaceo toscano, dopo un inizio di campionato deludente, si riscatta e rimescola le carte dei pronostici.

Racchiusi in pochi centesimi, seguono, il sedicenne Simone Caccamo (Honda - Biagioli Corse) e il capoclassifica Andrea Bergamaschini (Honda - Berga). Problemi tecnici per Mirco Modesti (Honda - Berga).

Nella classe 250 Sport, il poleman provvisorio è Massimiliano Tesori (Aprilia - Tesori Racing) che firma l'ottimo crono di 2.07.67. Più distanziato il toscano, campione in carica, Lorenzo Linari (Aprilia - Linari Racing); chiude il trio l'altro genovese Alessandro Amadei (Aprilia - Tesori Racing).

Appuntamento quindi per la Q2 alle ore 15.30. Per gli appassionati internauti è sempre disponibile il servizio live-timing in home page sul sito.

ANALISI TEMPI IDEAL TIME CLASSIFICA
icona pdf icona pdf icona pdf

IL 2T ALL'UNIVERSITA'

4° round Igp al Mugello il 25 giugno

Il campionato International Grand Prix ritorna al Mugello il fine settimana del 25 giugno. E’ appena passato il motomondiale,  (4 giugno) e tutti i piloti iscritti più i numerosi partecipanti wild card non vedono l’ora di dare sfogo ai cavalli e alla velocità dei loro mezzi. Si è appena svolto il 3° round sul tortuoso e tecnico motodromo di Varano in concomitanza con l’evento Two Stroke is Back! inaugurando la stagione estiva con un caldo torrido che ha messo a dura prova la resistenza di uomini e mezzi. Il circuito del Mugello, eletto da molti campioni il circuito più tecnico e bello del mondo, sarà il teatro del ritorno in grande stile delle moto da gran premio a due tempi.

Una prova tangibile del seguito che ha il 2t nel mondo è stata sicuramente il clamore prodotto dalla dimostrazione a Varano eseguita dalla Suter Engineering. La nuova MMX500 collaudata da Claudio Corti e assistita dall’ing.Didier Langouet ha fatto ricredere i (pochi) recalcitanti sull’effettivo potenziale della moto elvetica. Handling da 250 Gp e cavalli da maxi moto fanno di questa moto un’autentica astronave. Chissà che non si riuscirà a vederla in gara prima della fine dell’anno….

Con questo round il campionato IGP arriva al giro di boa con Jarno Ronzoni (aprilia Nico Racing) capofila per la classe 250gp. L’esperto pilota bergamasco ha trovato un antagonista coriaceo, Alessandro Pozzo (yamaha-team della Madonna) e Roger Heierli (honda), campione in carica, in ombra. Proprio il torinese Pozzo a Varano ha espresso chiaramente il suo potenziale mancando per un’ innocua scivolata l’obiettivo più importante. Tornerà al Mugello ancora più sicuro di far bene. Un autentico ritorno di fiamma per Roberto Marchetti, wild card al Mugello. Evidentemente il test prodotto a Varano in sella alla Suter lo ha convinto a rimontare in sella nonostante un problema non risolto alla colonna cervicale. Ritorna dopo qualche stagione di assenza l’olandese Erwin Postmus in sella alla sua vetusta ma ancora performante yamaha. Il perugino Danilo Gori (aprilia) preso da molti impegni inderogabili è riuscito a confermare la presenza per questo round. Dalla Francia tornano Robert Bufalo in sella alla Aprilia-Fpe e Soheil Ayari. Proprio il francese di origine iraniana pluri titolato nel mondo delle quattro ruote, ha molto a cuore il circuito del Mugello dove si è detto sicuro di ben figurare.

La 125gp, nonostante le dimostrazioni di superiorità di Mirco Modesti, sembra in mano a Simone Caccamo (honda-Biagioli corse) e Andrea bergamaschini (Honda). Modesti autore di 3 pole position in 3 round, non ha rispettato i pronostici soprattutto a Misano e Varano. Bergamaschini con un ottimo ruolino di marcia è in testa al campionato ma il sedicenne toscano Caccamo arriva al Mugello forte di 2 vittorie consecutive.

Discorso diverso per la 250sp dove questanno abbiamo assistito ad un travaso degli iscritti nella classe superiore. Il pluri titolato Lorenzo Linari (aprilia)  accompagnato dall’esordiente Francesco Canelli (Suzuki) sono gli unici iscritti permanenti ai quali si affiancano per questo round i genovesi Alessandro Amadei e Massimiliano Tesori e addirittura il padre di Massimiliano, Otello. Da celebrare in modo esemplare questo momento: padre e figlio uniti dalla stessa passione che riescono a correre nella stessa gara.

Per gli appassionati internauti è sempre disponibile il servizio live-timing direttamente dalla home page del sito.

Ro.Ma.


ORARI

PROGRAMMA GARA

Accesso al circuito:

Giovedì – dalle 14.00 alle 20.00

Venerdì - dalle 07.30 alle 19.00;

Sabato - dalle 07.30 alle 19.00;

Domenica - dalle 08.00 alle 15.00.

Orari Segreteria:

Giovedì - dalle 15.00 alle 21.00

Venerdì - dalle 07.30 alle 20.00

Sabato - dalle 08.30 alle 19.00

Domenica - dalle 08.30 alle 15.00

Prove libere venerdì 23 giugno:

ore 11.02

ore 12.59

ore 15.22

Vi ricordiamo di prenotare (preventivamente ed entro le ore 17 di martedì 20 Giugno) le prove libere su: http://sistema2.federmoto.it/young/iscrizione_turni_provelibere_00.asp

Dovrete loggarvi con mail e password utilizzate in occasione del primo round (vi ricordiamo che: l’utenza è personale e non è possibile prenotare per altri piloti, è possibile prenotare un massimo di 2 turni a pilota). Chi ha smarrito la password, comunicata in fase di registrazione, può inviare una richiesta a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Prove ufficiali sabato 24 giugno:

Q1 ore 9.15 – Q2 15.30

Gara domenica 25 giugno:

Warm up 9.15

Gara apertura cancello 14.00 – start 14.15

Emozioni & Vibrazioni: 5° Round Mugello

Visto il grande successo ottenuto nella passata stagione la Grand Prix torna con i video onboard.

Un protocollo d’intesa tra i promotori della velocità e la Fmi alla base dell’accordo per il montaggio delle on board camera.

Il progetto promosso da Roberto Marchetti, presidente del moto club 250 GP, prevede il montaggio delle note telecamere GoPro su cinque moto per le prove ufficiali e la gara in modo alternato durante il campionato.

Emozioni&Vibrazioni, video clip per condividere sul web la passione per il 2T da competizione.

Da oggi on line il 5°round di Imola del campionato International Grand Prix sul nostro canale youtube 250gp.

Ro.Ma.

IGP 2016: Il titolo è di Heierli

Il meteo è stato clemente e ha regalato un discreto grip, nonostante le abbondanti piogge della notte.

Presente al Mugello Enrico Guerra, cotitolare dell’azienda "Guerra Graziano Autotrasporti " di Pesaro, oggi sponsor del round finale del campionato IGP 2016.

Allo spegnersi del semaforo, scatta subito al comando Jarno Ronzoni del Nico Racing Team, seguito a ruota da Roger Heierli su Honda.

Roberto Marchetti (Aprilia) alla prima curva sbaglia l’entrata e perde una posizione in favore di Teresio Isola (Yamaha).

L’attenzione dei molti spettatori presenti era catalizzata sul risultato di Marchetti, in quanto, se si fosse interposto tra Heierli e Ronzoni, quest’ultimo avrebbe vinto il Campionato.

Un errore nella scelta dello pneumatico ha tolto dalla zona podio il patron del Campionato.

Entusiasmante rimonta del perugino Danilo Gori che, partito dai box, strappa l’ultimo gradino del podio al Marchetti.

Peccato per Ronzoni che, pur vincendo quattro delle cinque gare del Campionato non concretizza il sogno di vittoria, complice anche il ritiro al 4°Round di Imola.

Il Mugello incorona il torinese Alessandro Pozzo come campione 2016 della classe riservata alla 125 GP. Il sedicenne avrebbe potuto gestire con relax il 5° Round dato che aveva bisogno di pochi punti ma ha comunque trovato la motivazione per migliorare ulteriormente il crono personale del Mugello.

Secondo in gara e in campionato per il rookie del progetto Academy GP, Davis Castellani (Honda).

Molto positiva l’esperienza d’inserimento di questi giovani nel progetto Academy, che infatti dopo questo primo anno verrà riproposto anche per la stagione 2017.

La SP125 ha regalato grandi emozioni: Daniele Scagnetti (Aprilia) oggi in forma smagliante ha battagliato fin dall’inizio con il gruppetto Modesti-Fortini. Mirco Modesti, complice un problema tecnico, proprio nelle ultime battute di gara, viene affiancato da Lorenzo Fortini alla curva Savelli e l’impatto è stato imprevedibile. Grande spavento in seguito alla violenta caduta dei due piloti, ma fortunatamente nessuna conseguenza.

La SP250 ha visto ha visto un autentico mattatore del 5°Round, Massimiliano Tesori (Aprilia). Il genovese ha vinto in veste di Wild Card tre round del Campionato a cui ha partecipato. Oggi ha guidato in scioltezza e il già campione 2016, Lorenzo Linari, ha dovuto accontentarsi del secondo gradino del podio.

Completa il podio Alessandro Amadei su Aprilia.

Un ringraziamento agli sponsor tecnici Arai-Ber, Magigas, NW Sport e Castrol e agli official sponsor Awine, De Carli Giancarlo, Guerra Graziano Autotrasporti, Lotus-Roma e Biomedic.

Ro.Ma.

icona pdf    icona pdf   icona pdf
CLASSIFICA   CLASSIFICA CLASSI   ANALISI TEMPI

5°R: Una pioggia di conferme

La Q2 del 5°Round con cambia i valori in campo. Come previsto, il meteo, proprio a metà del turno di qualifica, ha sconvolto i piani dei piloti. Una leggera pioggia ha messo in difficoltà tutti i piloti.

Confermate quindi tutte le classifiche di classe, con Ronzoni, Marchetti e Heierli per la 250GP. 

Scagnetti, Fortini e Modesti in SP125.

Tesori, Linari e Verdi in SP250.

In 125GP Pozzo in pole position, unico a migliorare il crono in Q2 con il tempo di 2.06.8; completano il podio Castellani e Tiveron.

Appuntamento quindi per la gara di domenica con il live timing.

icona pdf    icona pdf   icona pdf
CLASSIFICA   CLASSIFICA RIEPILOGATIVA   ANALISI TEMPI
Sottoscrivi questo feed RSS