Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ai propri utenti.

itenfrdejasv

Q2: Ronzoni alla carica, Binucci resiste

  • Letto 1771 volte
  • Print Friendly and PDF
  • Video
In evidenza Q2: Ronzoni alla carica, Binucci resiste
Vota questo articolo
(3 Voti)
Il perugino in pole position nella 250GP grazie al tempo del mattino davanti a Ronzoni e Favalli. 

Con una sola gara rimasta da disputare, Patrizio Binucci ha un solo imperativo: arrivare davanti a Jarno Ronzoni. Una condizione necessaria, ma non sufficiente per aggiudicarsi il titolo 2015 della 250GP, dal momento che 11 punti separano i due contendenti. Il perugino ha comunque svolto al meglio il proprio compito, aggiudicandosi la pole position nel sesto round del campionato International Grand Prix al Mugello con un tempo di 2’00.262. Un riferimento siglato al mattino, rivelatosi imbattibile dalla concorrenza al termine delle qualifiche. 

La moto funziona alla perfezione e fisicamente mi sento in grande forma – ha commentato il poleman – Le speranze, con 11 punti da recuperare, sono poche, ma ce la metterò tutta come sempre per ottenere almeno una vittoria”. 

Ronzoni, dal canto suo, ha marcato stretto l’avversario, ultimo ostacolo verso il titolo, aggiudicandosi la seconda posizione in griglia (+0.786) ed il miglior tempo nella Q2. “Sono un po’ contento e un po’ scontento – ha dichiarato il bergamasco – Ce l’ho messa tutta per battere Patrizio ma ho trovato sempre traffico e comunque non credo sarei riuscito a fare un tempo migliore del suo. Domani la gara conta relativamente, farò un po’ di conti”. 
 
Terzo tempo per la wild-card Paolo Favalli (+1.733), che aveva sfiorato il muro del 2’01 al mattino ed è riuscito ad abbatterlo nella sessione pomeridiana. “Sono venuto qui con un tempo, non una posizione, in testa – ha raccontato – Sotto questo punto di vista, sono estremamente contento. Ho raggiunto e miei obiettivi e mi sto divertendo molto”. 
 
Nella 250SP, il leader Lorenzo Linari guida la pattuglia dalla quindicesima posizione assoluta con un 2’09.264. Il toscano ha preceduto Luca Petrini e Manolo Verdi, autori rispettivamente del 18º e 21º tempo assoluto. 
Cercherò di stare molto attento, mi serve solo un punto ma è importante evitare di fare danni – ha commentato il toscano – Poi so che Luca mi darà battaglia, è subito dietro di me quindi dovrò guardarmi le spalle alla partenza”. 
 
Lotta serrata anche nella 125GP, con Roberto Marchetti e Gabriele Gnani a scambiarsi le posizioni rispetto al mattino ed il romano a sigillare la pole position di categoria grazie ad un best lap di 2’08.011, circa un secondo più veloce rispetto al suo miglior riferimento in Q1. 
Era importante onorare l’impegno su un circuito così importante e bello – le parole del romano – Non so dove ho trovato un miglioramento così marcato, comunque a queste moto abbiamo solo fatto il solletico. Il limite è più in alto”. 
 
Appuntamento alle ore 16 per il live timing della gara! 
icona pdf CLASSIFICA  icona pdf ANALISI TEMPI icona pdf GIRI VELOCI icona pdf IDEAL TIME

Video