Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ai propri utenti.

itenfrdejasv

POZZO E CACCAMO MITICI

  • Letto 482 volte
  • Print Friendly and PDF
  • Video
In evidenza POZZO E CACCAMO MITICI
Vota questo articolo
(3 Voti)

Il secondo round titolato Gierre Group sarà ricordato a lungo per i continui colpi di scena. Allo start il più lesto alla prima curva è il poleman Ronzoni seguito da Tesori (250sp) e dallo svizzero Heierli. Nel corso della terza tornata il diciottenne Alessandro Pozzo su Yamaha arriva negli scarichi di Jarno Ronzoni e con un sorpasso da manuale inizia ad inanellare giri veloci. Un distacco che arriva a fine gara a 5 secondi. Best lap per il torinese con il crono di 1.23.47 che migliora così il crono della qualifica di oltre sei decimi. Terzo posto virtuale per il veloce Massimiliano Tesori su Aprilia 250sp, virtuale in quanto la classifica per classi vede comunque Roger Heierli ai piedi del podio della classe 250gp. Lo svizzero ha perso il confronto con il genovese Tesori per un guasto al cambio elettronico. Quarto e quinto posto rispettivamente per Luciano Valla e Teresio Isola ambedue su Yamaha.

Grande gara della classe 125gp. Posizioni invertite ad ogni passaggio per il quartetto composto da Simone Caccamo su Honda del Team Biagioli-Academy, Mirco Modesti del team Berga evolution e del duo Academy Igp Alex Scorpaniti e Andrea Campaci.

Caccamo con all’attivo la vittoria del primo round è arrivato sul circuito Tazio Nuvolari senza alcun test alle spalle. Un inizio in sordina aveva fatto presagire una gara anonima. Il fiorentino in gara non si è risparmiato e alla fine oltre alla vittoria conquista anche il best lap con il crono di 1.26.35. All’ultimo dei 15 giri previsti, sembrava che Scorpaniti potesse farcela a vincere ma con il gioco delle scie è stato sopravanzato da Modesti. Quarto posto per il milanese Campaci che nonostante qualche occasione nel corso della gara per mettersi tra Scorpaniti e Modesti è rimasto alle loro spalle praticamente seguendoli come un ombra. I quattro finiscono la gara con un distacco di 80 centesimi dal vittorioso Caccamo.

Per la speciale classifica wild card il podio è andato a Tesori, Amadei e Ricco’.

L’altra classifica riservata ai piloti Over il podio vede Ronzoni, Roger Heierli e Luciano Valla.

Da segnalare l’ottimo rendimento degli pneumatici Bridgestone Battlax  e l’ottimo partenariato tecnico di Magigas e Castrol.

Appuntamento al terzo round che si terrà a Magione il 14-15 luglio 2018.

Ro.Ma.

icona pdf icona pdf icona pdf
 ANALISI TEMPI CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSI

Video